Ars, ddl su esercizio provvisorio rimane in commissione: rinviata seduta a post-capodanno :ilSicilia.it

i lavori del parlamento siciliano

Ars, ddl su esercizio provvisorio rimane in commissione: rinviata seduta a post-capodanno

di
1 Gennaio 2022

E’ stallo politico all’Assemblea regionale siciliana: il disegno di legge sull‘esercizio provvisorio non è ancora giunto a Sala d’Ercole per la votazione, e in attesa la Regione Siciliana è entrata dunque in ‘gestione provvisoria’,  fase in cui l’amministrazione potrà effettuare soltanto le spese necessarie ed obbligatorie.

E’ accaduto nella seduta parlamentare del 30 dicembre, durata soltanto pochi minuti, e darne la notizia è stato il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè, spiegando che il testo normativo è stato assegnato lo stesso giorno alla Commissione Bilancio e alle commissioni di merito per le opportune osservazioni. Gli uffici legislativi avranno tempo fino al 10 gennaio per esaminarlo, e dopo il via libera il ddl potrà essere incardinato in aula a partire dal 12 gennaio.

Intanto, il Parlamento siciliano tornerà a riunirsi l’11 gennaio alle ore 16, per discutere le varie proposte messe in agenda, e tra queste lo “Schema di progetto di legge da proporre al Parlamento della Repubblica, ai sensi dell’articolo 18 dello Statuto della Regione, recante “Disposizioni concernenti Istituzione di un fondo di solidarietà per l’erogazione di contributi a fondo perduto in favore delle imprese sequestrate e confiscate alla criminalità organizzata e dissequestrate”. Un contributo, commisurato al danno effettivo, a sostegno delle aziende in questione che dopo il dissequestro faticano a mantenere operativa la propria attività, che versano in grave situazione economico-finanziaria rischiando la chiusura definitiva dell’attività. E con le conseguenti ricadute negative non solo per il tessuto produttivo territoriale ma anche in termini di occupazione, di perdita di posti di lavoro.

E ancora, uno schema di progetto di legge da indirizzare al Parlamento nazionale, ai sensi dell’articolo 18 dello Statuto della Regione siciliana, recante ‘Modifiche al decreto legislativo 7 settembre 2012, n. 155 – Nuova organizzazione dei tribunali ordinari e degli uffici del Pubblico Ministero, a norma dell’articolo 1, comma 2, della legge 14 settembre 2011, n. 148’

Per il ddl su “Riutilizzo acque reflue depurate per usi irrigui” il tema cruciale riguarda la gestione della risorsa idrica in agricoltura: migliorare la rete di distribuzione delle acque irrigue, realizzando infrastrutture di vitale importanza per il settore agricolo e agroalimentare, ed evitare lo spreco d’acqua.

Sul fronte dell‘emergenza incendi, la buona notizia è che grazie ai decreti  firmati dal Dirigente generale del dipartimento della Protezione Civile regionale, Salvatore Cocina, sono stati finanziati gli interventi per la messa in sicurezza dei percorsi che permettono l’accesso  alle zone colpite o a rischio di eventi calamitosi nei comuni di Monreale, Piana degli Albanesi e Altofonte.

In sinergia con il governo Musumeci e la Commissione Bilancio di Palazzo dei Normanni sono state reperite le risorse per ristabilire gli equilibri ambientali e geologici. Sono stati inoltre garantite misure straordinarie per mettere in sesto le strade e consentire in futuro immediati interventi dei mezzi antincendio o per fare fronte a eventuali calamità naturali.  A darne notizia è il deputato regionale di Forza Italia Mario Caputo, primo firmatario dell’emendamento all’art. 29 comma 2 della legge di Bilancio n.9 del 15 aprile 2021, che ha previsto un finanziamento di 1 milione di euro in favore dei Comuni colpiti dagli incendi del 30 agosto 2020 per il pieno ripristino dei servizi di pubblica utilità. Il regime d’aiuto del “Piano Azione e Coesione – Programma Operativo Complementare 2014-2020” Asse prioritario 2 “Riduzione e gestione dei rischi ambientali”, fa riferimento agli eventi calamitosi registrati nell’agosto 2020 lungo il monte Moharda.

Nel caso specifico sono previsti 300 mila euro per la manutenzione straordinaria sulle strade secondarie di penetrazione nel demanio forestale comunale nella frazione di Pioppo e Pizzo Neviera (Villaggio Montano) e nella frazione di San Martino delle Scale. Poi 100 mila euro per i lavori di ripristino della pubblica illuminazione nelle vie Valle Malva, Moardella – C.so Piano Renda, Poggio S. Francesco, Petraro e la sostituzione dei quadri elettrici di via Case Stazione – C.da Torrettella e C.da Buttafuoco del comune di Altofonte, oltre a 285 mila euro per i lavori di messa in sicurezza dell’immobile adibito a vasca raccolta acque denominato Siggiaro. Un importo di 315 mila euro, invece, sarà destinato al territorio di Piana degli Albanesi per gli interventi messa in sicurezza della strada vicinale San Mercurio al fine di garantire un percorso alternativo ai mezzi antincendio per raggiungere l’area boschiva contrade Saravulli ed Argomesi.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.