Ars: i deputati tornano dalle ferie, Miccichè convoca la riunione dei capigruppo :ilSicilia.it

lavori a sala d'Ercole

Ars: i deputati tornano dalle ferie, Miccichè convoca la riunione dei capigruppo

di
8 Settembre 2020

Dopo le ferie estive i deputati regionali tornato a Palazzo dei Normanni. Oggi – 8 settembre – alle 15 il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè in Sala Mattarella ha chiamato a raccolta tutti i capigruppo dell’Ars. L’ordine del giorno: programmazione dei lavori.

Ultimo atto approvato, il ddl Urbanistica, che tra urla è diventato legge. Una norma condivisa – dopo varie modifiche – quasi  all’unanimità a sala d’Ercole. Unico astenuto al voto, il Partito Democratico. Una legge in cui sono stati affrontati 55 articoli e numerosi emendamenti. Nessuno credeva che questa norma sarebbe passata così in fretta a Palazzo dei Normanni.

In Aula prima delle fine dell’anno si aspetta il tanto atteso disegno di legge sui Rifiuti che nel novembre 2019 ha subito una prima decisiva battuta d’arresto. L’Ars ha infatti bocciato con voto segreto il primo articolo della legge, quello che detta i principi generali della norma. Si tratta di un ddl sulla quale Musumeci in persona ha puntato molto, essendo la più consistente riforma di sistema presentata dal governo dal giorno dell’insediamento. Secondo i calcoli, è stato decisivo il voto di alcuni franchi tiratori che hanno deciso di andare contro il governo. Già prima della votazione era nell’aria una forte divisione all’interno della maggioranza. Prima delle ferie estive la presidente della IV Commissione V Commissione legislativa Ars, Giusi Savarino ha tenuto a precisare che: “Passata la mia linea: sciolti i nodi politici su cui c’erano perplessità, adesso serve solamente l’intervento dei tecnici per le ultime questioni tecnico giuridiche, che tratteremo in commissione, poi la legge può tornare in Aula”.

Inoltre è stato incardinato all’Ars il provvedimento che in caso di esito favorevole darebbe il via alla nascita del nuovo Comune di Misiliscemi, che raggruppa otto frazioni di Trapani, dopo un lungo e farraginoso iter, il cui inizio cominciò due anni fa con un referendum, che potrebbe presto allungare l’elenco delle 7904 amministrazioni sparse nelle varie regioni italiane.

Per capire se il Comune sorgerà si dovrà attendere che l’Ars riapra i battenti.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Balzebù
di Balzebù

La stramberia dello stop alla Ztl notturna a Palermo

E’ possibile che questo sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, non riesca a mettere un freno alle stramberie del suo assessore alla Mobilità, Giusto Catania? Evidentemente, non ha una grande considerazione per i palermitani, proponendo l’abolizione della Ztl nella fascia oraria notturna
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.