Ars: il giallo del disegno di legge del Pd 'ricopiato' dall'assessore Cordaro :ilSicilia.it

Il caso

Ars: il giallo del disegno di legge del Pd ‘ricopiato’ dall’assessore Cordaro

di
23 Luglio 2019

È giallo all’Ars. Una bozza del disegno di legge sembrerebbe “copiato in bella copia” da Toto Cordaro, a discapito dell’opposizione, ed esattamente del Partito democratico.

Il 5 di luglio 2019 il governo Musumeci su proposta dell’assessore regionale al Territorio e Ambiente ha presentato alla IV Commissione, la modifica della legge urbanistica. Legge che non viene scalfita dal 1979. Questo disegno di legge dovrebbe snellire gli interventi sul territorio, modificando numerosi assetti sul piano edilizio ed urbano.

Anthony Barbagallo
Anthony Barbagallo

Il disegno di legge a quanto pare sarebbe stato scritto di suo pugno dal deputato regionale del Pd, Anthony Barbagallo già la scorsa legislatura. Ma la norma era stata riposta nei cassetti della Commissione Ambiente Territorio e Mobilità.

Viene rispolverata ad inizio mandato, esattamente il 27 dicembre 2017, da tutto il nuovo gruppo parlamentare del Pd, in cui fa parte anche Barbagallo. Ma nonostante il deputato del Pd e creatore del disegno di legge avesse sollecitato il governo Musumeci di poterlo discutere in aula, ecco che con un tocco di maestria viene depositata “la copia” in commissione dall’assessore all’Ambiente, Toto Cordaro.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin