Ars, lo stop dalla Corte dei Conti: basta portaborse :ilSicilia.it

oltre 350 gli "esterni"

Ars, lo stop dalla Corte dei Conti: basta portaborse

di
12 Maggio 2018

I portaborse e gli esterni dell’Assemblea siciliana non possono essere stabilizzati. Lo ha stabilito la sezione di controllo della Corte dei conti, con la delibera con la quale ha approvato i rendiconti dei gruppi parlamentari. Al momento sono oltre 350, a fronte di 70 parlamentari, gli esterni tra cosiddetti ‘stabilizzati’ e collaboratori dei gruppi parlamentari, portaborse dei singoli deputati regionali e consulenti dell’ufficio di presidenza dell’Ars.

Il presidente della sezione, Maurizio Graffeo, ha bloccato qualsiasi ipotesi di assunzione a tempo indeterminato all’Ars dei collaboratori chiamati dai gruppi nel corso delle legislature: riguarda sia i cosiddetti ‘stabilizzati’, una ottantina di persone alcune con trent’anni di ‘anzianità’ alle spalle, sia gli altri esterni assunti con l’avvio della nuova legislatura.

Non è possibile una sorta di stabilizzazione da parte dell’Ars – spiega la Corte – sia perché si tratta di personale chiamato di volta in volta su base esclusivamente fiduciaria, con contratti di diritto privato, sia in quanto la parte datoriale è identificabile con i gruppi parlamentari, ovverosia con soggetti qualificabili come associazioni non riconosciute di natura privatistica, ben diversi dall’Assemblea”.

Insomma, i magistrati contabili spiegano che “La situazione è del tutto dissimile dalle ipotesi di stabilizzazione del personale precario delle pubbliche amministrazioni. I gruppi di natura eminentemente transitoria, non possono certamente procedere con la stabilizzazione di dipendenti assunti in passato da soggetti giuridici diversi, benché di analoga matrice politica”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.