26 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 10.39

Si attende il varo del collegato

Ars, nuova tabella di marcia per la manovra di bilancio

11 Gennaio 2019

Nuova tabella di marcia per la sessione di bilancio all’Ars, come anticipato da ilSicilia.it.

La conferenza dei capigruppo si riunirà martedì, alle 15.30, per stabilire il calendario dei lavori. La richiesta era arrivata dai gruppi di opposizione, in particolare da Partito democratico e Movimento 5 stelle. Subito dopo si svolgerà la seduta in Aula.

Intervenendo a Sala d’Ercole, l’assessore all’economia Gaetano Armao ha mostrato i muscoli: “Ci muoviamo nell’alveo del 118, abbiamo approvato il bilancio, la legge di stabilità e stiamo lavorando in giunta al ‘collegato’ – ha detto -. Il differimento nell’adozione del collegato è dovuto al fatto che recepisse alcune proposte provenienti dal Parlamento già in sede generale. Il presidente della Regione ha convocato la giunta, dopodomani si varerà il collegato, quindi realisticamente lunedì sarà in Assemblea: quindi nessuna fuga in avanti“.

E sulla nuova calendarizzazione della sessione di bilancio interviene il Pd con Giuseppe Lupo:La tabella di marcia dei lavori per l’approvazione della manovra economica è saltata – afferma -. Il governo brancola nel buio, il presidente Musumeci voleva approvarla fra Natale e Capodanno, ma la manovra è stata sabotata dai suoi stessi assessori con la presentazione di emendamenti approvati nelle commissioni di merito che, insieme con quelli dei deputati di maggioranza, prevedono circa 100 milioni di spesa“.

 

 

LEGGI ANCHE:

Sessione di bilancio regionale, tutto rinviato. Si attende il collegato e le opposizioni insorgono

Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.