Ars nuova, vita vecchia. La maggioranza prende tempo. Finanziaria in commissione entro venerdì :ilSicilia.it

Mattinata interlocutoria per l'esecutivo

Ars nuova, vita vecchia. La maggioranza prende tempo. Finanziaria in commissione entro venerdì

di
21 Marzo 2018

Il governo regionale prende qualche giorno di tempo e prova a ridefinire sintesi, assetto ed equilibri d’Aula, alla vigilia dell’importante voto che attende il parlamento siciliano su Bilancio e Finanziaria. La lunga mattinata si è conclusa con un pomeriggio senza pretese.

Dopo la conferenza dei capigruppo, durata una quarantina di minuti, presenti per il governo gli assessori Armao e Cordaro,  il presidente dell’Ars  ha aggiornato i lavori a lunedì. Lo stesso Cordaro, incontrando la stampa ha confermato che entro venerdì i documenti contabili potrebbero approdare all’Ars.

A quel punto l’esame della Commissione Bilancio nel fine settimana, dovrebbe  fare da apripista a quello dell’Aula, presumibilmente la prossima settimana.

In mattinata il vicepresidente della Regione, Gaetano Armao, ha comunicato all’Aula che alcune norme inizialmente contenuto nel dl stralcio avrebbero fatto ritorno nel testo della Finanziaria. Domani, il il documento economico finanziario regionale andrà in Commissione Bilancio dopo l’audizione prevista della Corte dei conti.

La cronaca  di una giornata di stallo, al cui interno confluiscono le perplessità  di alcuni pezzi di maggioranza, tra cui l’ex assessore ai Rifiuti Vincenzo Figuccia, si riassumono nei tentativi dell’esecutivo di  scomporre e ricomporre il quadro.

L’anomalia siciliana, un virus che aveva già colpito il precedente governo, di un esecutivo senza una forte maggioranza si ripercuote nel momento più complesso dell’anno. Musumeci mantiene alto il baricentro provando a definire un rapporto che si impronti al senso di responsabilità in occasione del voto sui documenti contabili. Atteggiamento non molto diverso da quello predicato dal presidente dell’Ars, Miccichè.

Si prova ad accorciare il numero degli articoli della legge finanziaria (sono poco più di una trentina).

“Scenderà dal piedistallo Musumeci e verrà a dialogare con l’Ars? Allo Stato attuale c’è uno sbilanciamento di 500 milioni di euro, dovuto a impegni di spesa in passato  approvati dal parlamento e che oggi non ci sono”. Questo  il commento di Cateno  De Luca.

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.