Ars, ok a posticipo approvazione bilanci di Comuni. Rinviate norme su rendiconto 2019 e forestali :ilSicilia.it

riprendono i lavori d'aula del Parlamento siciliano

Ars, ok a posticipo approvazione bilanci di Comuni. Rinviate norme su rendiconto 2019 e forestali

di
15 Settembre 2021

Terminata la pausa estiva, l’Assemblea regionale siciliana, presieduta da Gianfranco Miccichè, ha ripreso l’attività parlamentare, partendo dal parere positivo alla delibera con cui la Giunta Musumeci aveva apportato modifiche alla norma di attuazione sui bilanci degli enti locali, posticipando la scadenza dell’approvazione degli esercizi finanziari, con l’aggiunta del parere favorevole anche da parte della Commissione Bilancio di Palazzo Reale. Notizia molto attesa dall’Anci Sicilia.

Stamani, la seconda Commissione legislativa ha, inoltre, approvato il rendiconto per il 2019 della Regione Siciliana, avendo ricevuto anche il parere positivo della Corte dei Conti, e le norme che riguardano il prolungamento delle giornate svolte dagli operai della forestale per una spesa di 1,5 milioni. La Presidenza dell’Ars ha incardinato in aula i due testi, stabilendo il termine per presentare gli emendamenti, entro lunedì prossimo.

All’ordine del giorno di Sala d’Ercole era poi prevista la discussione di alcuni disegni di legge rinviata alla prossima seduta dei lavori d’aula e si tratta delle proposte normative che riguardano Interventi per la prevenzione e il contrasto ai fenomeni del bullismo e del cyberbullismo sul territorio della Regione”,  in assenza del relatore del ddl, l’onorevole Nello Di Pasquale che per motivi di salute non ha potuto partecipare alla seduta di oggi.

In calendario anche la riforma alla legge regionale 8 del 2012,  in tema di Irsap (Istituto regionale per lo sviluppo delle attività produttive) con il passaggio agli articoli che è già stato votato questa estate, norme per le quali è stata fatta altra richiesta di passaggio in Commissione Attività produttive per ulteriori chiarimenti. Rinvio anche per le norme sulle “Procedure semplificate e regimi procedimentali speciali per l’insediamento, la realizzazione e lo svolgimento delle attività economiche e imprenditoriali nelle Zes e nelle aree di sviluppo industriale ed artigianale”,  mancando l’assessore regionale alle Attività produttive, Mimmo Turano.

Il presidente dell’Ars, su sollecitazione dei deputati, ha comunicato che domani mattina alle ore 11 sarà aperto il dibattito per discutere dell‘emergenza incendi insieme all’assessore al Territorio, Toto Cordaro che era presente in aula, che ha devastato molte aree dell’Isola, e centinaia di ettari di boschi macchia mediterranea, cagionando ingenti danni economici a imprese e famiglie, e colpendo allevatori e bestiame.

A proposito di lavoro e di garanzia dei livelli occupazionali in Sicilia, al Parlamento è stata evidenziata la vertenza dei lavoratori di Almaviva Contact, che per anni hanno curato il servizio di call center per Alitalia e che nel passaggio alla nuova compagni aerea Ita potrebbero subire gravi conseguenze occupazionali o la perdita dei diritti contrattuali acquisiti. Parliamo di circa 600 famiglie a rischio.

Ci auguriamo che la Covisian aggiudicataria della gara d’appalto per la gestione del servizio di assistenza clienti, – ha spiegato il capogruppo del PD all’Ars Giuseppe Lupotenga conto di quanto discusso nel corso del confronto con le organizzazioni sindacali. Abbiamo presentato un ordine del giorno – ha aggiunto il deputato dem – per impegnare il governo ad individuare ogni strumento possibile a garantire la clausola sociale per il settore dei call center in outsourcig che riconosce il diritto alla prosecuzione del rapporto di lavoro e la continuità dei diritti contrattuali maturati ”.

Altro tema affrontato in aula è quello della disabilità, rispetto alla tutela del diritto allo studio degli alunni di scuole superiori,  “dove è a rischio l’assistenza igienico-personale a causa di un teatrino burocratico che coinvolge i Liberi Consorzi e le Città metropolitane, anche per gli alunni disabili del primo ciclo dell’Istruzione ci sono conseguenze pesanti per il rimbalzo di competenze tra Comuni, Stato e singole Istituzioni scolastiche in ordine alla formazione dei collaboratori scolastici per l’assistenza agli alunni disabili”, hanno detto le deputate Marianna Caronia ed Eleonora Lo Curto.

La Regione Siciliana lo scorso anno con una norma apposita, stanziando anche risorse in finanziaria, aveva definito le linee guida alle quali uniformarsi per scongiurare ritardi e inadempienze nell’assistenza agli studenti disabili. L’appello è rivolto al governo regionale, nello specifico agli assessori Lagalla e Scavone, affinché si facciano latori di un’azione che solleciti il Ministero dell’Istruzione ad intervenire con norme chiare che non lascino dubbi “E superino anche l’attuale interpretazione del parere espresso del Cga al quale molti sindaci si sono uniformati mettendo a rischio l’assistenza igienico personali agli studenti disabili, che invece va assicurata immediatamente e sin dal primo giorno di scuola. Invito anche le famiglie a non rassegnarsi e ad adire anche i Tribunali per vedersi riconosciuto il diritto allo studio per i propri figli”, ha poi aggiunto il capogruppo Udc all’Ars.

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

“La casa di carta”, da flop a fenomeno planetario

Nel maggio del 2017 in Spagna viene messa in onda per la prima volta la serie tv "La casa de papel" che, dopo un lusinghiero iniziale consenso di pubblico, vede diminuire rapidamente gli ascolti - tanto che al termine della seconda stagione i produttori e di conseguenza il cast ritengono concluso il progetto

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin