13 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 14.17
Palermo

Adesso la palla passa al consiglio comunale di Palermo

Ars, ok al Centro direzionale ma i “Figuccia’s” avvertono Orlando: “Non diventi l’ennesimo cantiere infinito”

10 Luglio 2019

Approvato all’Ars l’articolo 2 del collegato. Si tratta di una norma che consentirà di realizzare il Centro Direzionale della Regione Siciliana. Lo scorso anno il governo regionale aveva già votato una delibera per dare precise indicazioni perché a Palermo potesse sorgere un unico palazzo della Regione con tutti gli uffici dei dodici assessorati, adesso c’è l’ok dell’Aula.

Un plauso va al governo regionale e all’Assessore al Bilancio Gaetano Armao – dice il parlamentare dell’Udc Vincenzo Figuccia – la cui azione politica è sempre determinata e volta ad imprimere l’efficientamento dei costi, in una fase storica che richiede più che mai di agire con questo spirito. Per altro la nascita del Centro Direzionale rivoluzionerà positivamente la mobilità cittadina, con uno spazio di comfort per i siciliani che non dovranno vedersi più sballottati da una parte all’altra della città per interfacciarsi con l’amministrazione regionale. Lungi da quanto avviene a Palermo per altre progettualità, auspico in una rapida realizzazione di questo strategico agglomerato“.

Adesso la palla passa al consiglio comunale di Palermo che dovrà pronunciarsi sulla realizzazione dell’opera è già non tardano ad arrivare le prime reazioni: “Con il centro – dice il consigliere comunale dell’Udc Sabrina Figuccia – l’amministrazione regionale – prosegue – risparmierà 27 milioni l’anno, solo a Palermo. Se lo stesso spirito lo si avesse anche da parte di chi amministra la città certamente ne risulterebbe maggiore efficienza ed efficacia della pubblica amministrazione. Non possiamo che accogliere favorevolmente la realizzazione dell’opera e chiederemo al sindaco Orlando un impegno serio perché non diventi l’ennesimo cantiere infinito che si apre in città. Nei prossimi giorni – conclude la consigliera- faremo un incontro con l’assessore Armao per tracciare i dettagli di questo percorso“.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Non aprite quella pentola…

Vi sono diverse variabili che interferiscono con la comunicazione fra individui. Il livello di intimità raggiunto e il linguaggio del rifiuto utilizzato possono contribuire alla percezione distorta dei fatti e alla creazione di pregiudizi ed equivoci. Tutto dà voce a quei pensieri che sono fuori dalla consapevolezza.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.