Ars, ok alla manovra dalla Giunta, Armao: "Darà nuove opportunità ai Siciliani" :ilSicilia.it

Il post del vicepresidente della Regione Armao

Ars, ok alla manovra dalla Giunta, Armao: “Nuove opportunità ai Siciliani”

14 Gennaio 2019

Durante la notte, la giunta regionale siciliana ha dato l’ok al collegato alla Finanziaria, dopo una riunione fiume a Pergusa durata 12 ore.

“Una manovra di bilancio complessa ed articolata che nei prossimi giorni potrà dare ai siciliani nuove opportunità liberando risorse finanziarie, a partire dalle Province, dopo il fondamentale accordo di finanza pubblica con lo Stato”. Lo scrive sul suo profilo Fb, l’assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao, commentando l’approvaazione del ‘collegato’ alla manovra finanziaria.

L’assessore regionale all’Economia, intanto, oggi è volato a Roma per la Conferenza delle Regioni e impostare il lavoro per il 2019.

Nella giornata di oggi la manovra arriverà in commissione Bilancio all’Ars, come annuncia lo stesso Armao con un post su Facebook: “Stamane conferenza delle Regioni per impostare il lavoro 2019 – scrive il vicepresidente della Regione –, sarà un anno determinate per il regionalismo differenziato e per la nostra contemporanea  autonomia finanziaria, nel frattempo gli ultimi dettagli dei collegati al ddl stabilità, cominciamo nel pomeriggio in Commissione bilancio all’Ars“.

Stamane #conferenzadelleRegioni per impostare il lavoro 2019, sarà un anno determinate per il #regionalismodifferenziato…

Pubblicato da Gaetano Armao su Domenica 13 gennaio 2019

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.