Ars, primo ok ad aumento indennità sindaci in commissione :ilSicilia.it

La reazione

Ars, primo ok ad aumento indennità sindaci in commissione

di
7 Luglio 2021

Il presidente della Commissione Bilancio dell’Assemblea regionale siciliana, Riccardo Savona, ha sottoposto all’attenzione dei componenti la votazione di un emendamento al disegno di legge n.962/A stralcio uno, che accorpa gli ultimi articoli non votati della scorsa finanziaria.

La norma, approvata, indica l’aumento, seppur modico, delle indennità a favore dei sindaci e degli assessori dei comuni siciliani, contributi certamente irrisori rispetto alla quantità di responsabilità e di impegno che l’amministratore di un ente locale prende in carico per gestire al meglio la cosa pubblica.

Ne ha dato notizia la deputata regionale Marianna Caronia durante i lavori d’aula di Sala d’Ercole che, certamente, non ha sindacato sulla possibilità di corrispondere indennità agli amministratori in questione di fronte alle grandi responsabilità politiche, ma sul modus operandi si, dato che la copertura finanziaria per sostenere queste indennità passerebbe dal Fondo per le autonomie.

Marianna CaroniaNon possiamo togliere ai sindaci le somme con cui dovranno amministrare per poter sostenere la propria indennità. I soldi a disposizione dei sindaci sono sempre meno, sono in difficoltà perché non possono garantire alcuni servizi. Quini che facciamo? Aumentiamo le indennità dei sindaci, che è una cosa corretta, ma non possiamo farle gravare sui cittadini”, ha dichiarato Caronia.

Allora io chiedo, perché non venga svilito ancora una volta il significato dell’impegno in politica al servizio della comunità, che queste indennità vengano riviste alla luce di queste enormi responsabilità. Che non si faccia sulla pelle dei cittadini, diventa un boomerang della politica”.

La garanzia dei servizi pubblici essenziali ai cittadini dipende dalla disponibilità delle risorse finanziarie nelle casse degli enti locali isolani,  alcuni dei quali agiscono entro stretti vincoli di bilancio, perché in fase di dissesto o pre-dissesto, condizione di disagio aggravata dalla crisi economica imposta dall’emergenza sanitaria da Coronavirus che ha costretto le attività produttive ad arenarsi per lungo tempo, onde contenere la diffusione del contagio, generando così anche una perdita di gettito fiscale da entrate proprie.

Ma di questa norma se ne discuterà più avanti, quando il ddl stralcio in questione sarà consegnato al vaglio del Parlamento siciliano.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.