Ars, ratificata la nomina di Giuseppe Catania all'Esa. Critiche da parte dell'opposizione: "Non ha nemmeno una laurea" :ilSicilia.it

lavori nelle commissioni

Ars, ratificata la nomina di Giuseppe Catania all’Esa. Critiche da parte dell’opposizione: “Non ha nemmeno una laurea”

di
4 Agosto 2020

Questo pomeriggio la commissione Affari Istituzionali dell’Ars ha ratificato la nomina di Giuseppe Catania ai vertici dell’Esa.

Una nomina che ha avuto non poche polemiche da parte dell’opposizione.

Il coordinatore regionale di Diventerà Bellissima è stato aspramente criticato durante i lavori in commissione da parte della deputata del movimento 5 stelle Gianina Ciancio. Soddisfatto invece il movimento di Musumeci che attraverso la nota del deputato Alessandrò Aricò ha affermato: “Ben conoscendolo, siamo certi che Giuseppe Catania saprà guidare nel migliore dei modi l’Ente di Sviluppo Agricolo. L’Assemblea Regionale si è espressa per il mantenimento, di questo si è preso atto. Era indispensabile dotare l’Esa di una guida capace di rilanciarlo a livello manageriale e Giuseppe Catania è senza dubbio la persona giusta per affrontare questa difficile sfida».

Ma il movimento 5 stelle punta il dito contro la Giunta e lo stesso Musumeci in merito a questa nomina: “Una nuova ‘perla’ nella ricchissima collezione di nomine sbagliate del governo Musumeci: Giuseppe Catania è l’uomo sbagliato al posto sbagliato, considerato che l’Esa, come diceva lo stesso Musumeci  qualche tempo fa, andava abolito. Quella di Cataniadicono Ciancio e Siragusaè una nomina certamente inopportuna, considerato anche il fatto che il nuovo presidente dell’Esa non è nemmeno laureato. Questa nomina è perfettamente in linea con le altre fatte dal governo, che non guarda al merito dei candidati, ma esclusivamente alla vicinanza all’esecutivo dei soggetti da nominare”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.