Ars, Regione stanzia 2 milioni per genitori separati e divorziati in difficoltà :ilSicilia.it

Il disegno di legge

Ars, Regione stanzia 2 milioni per genitori separati e divorziati in difficoltà

di
21 Aprile 2021

Uno stanziamento di 2 milioni di euro da parte della Regione Siciliana per dare un sostegno ai genitori separati e divorziati che vivono in condizioni di disagio economico, proprio alla luce delle sentenze dei Tribunali, i cui effetti spesso si ripercuotono sui rapporti con i figli.

E’ quanto prevede un disegno di legge all’esame della IV commissione dell’Ars, a firma del deputato Giorgio Assenza.
In commissione sono stati depositati altri due testi simili, uno dalla deputata Elena Pagana (Attiva Sicilia) e l’altro dal parlamentare Nunzio Catalfamo (Lega).

Ci sono state alcune osservazione da parte degli uffici, per cui la commissione ha fissato il termine per gli emendamenti – dice Assenza – Il mio disegno di legge, che prende spunto da analoga iniziativa presentata nella Regione Lazio, tende a trovare un rimedio a situazioni costituzionalmente protette nella consapevolezza che il fenomeno rappresenta una realtà crescente che coinvolge trasversalmente tutte le fasce della società”.

In molti casi – aggiunge Assenza, di professione avvocato – la rottura del legame familiare provoca conseguenze negative sia
nell’ambito relazionale del coniuge che in quello economico e colpisce inevitabilmente i ceti più deboli della popolazione, tanto da creare una nuova fascia di povertà: quella costituita dai coniugi che, a seguito della pronuncia dell’organo giurisdizionale competente, si trovano a dover corrispondere all’altro l’assegno di mantenimento e sono tenuti all’abbandono dell’immobile, ad affrontare costi per due canoni locatizi, spese per le utenze raddoppiate, oltre all’eventuale pagamento del mutuo per la casa coniugale, quasi sempre goduta dal coniuge beneficiario dell’assegno di mantenimento”.

Per il deputato regionale Assenza si tratta di “un dramma emergente nel tessuto sociale che si riverbera sul rapporto genitoriale, con coniugi che non riescono a far fronte alle spese di mantenimento dei figli o, per adempiervi, sono costretti a vivere in condizioni di emarginazione sociale”. Di conseguenza, “il rapporto con la prole subisce delle ripercussioni gravissime dovute all’impossibilità del coniuge di coltivare una relazione genitoriale sana e complessa, equilibrata e continuativa. E sono proprio i figli – conclude Assenza-  a subire il maggiore contraccolpo, specie se sono nell’età della crescita e della formazione della personalità”.

Il ddl prevede l’assistenza e mediazione familiare; il sostegno economico alle spese per le cure mediche a forme di prestito agevolato e un contributo sostegno abitativo.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin