20 febbraio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.47
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11

priorità del Governo Musumeci

Ars, Savarino: “A breve una nuova legge sulla gestione dei rifiuti”

11 luglio 2018

Con oggi abbiamo terminato un ulteriore giro di audizioni, dalla prossima settimana lavoreremo sul testo della nuova legge sulla gestione dei rifiuti”, dichiara Giusi Savarino presidente della commissione Territorio, Ambiente e Mobilità dell’Ars.

Con i territori, i sindacati, l’ANCI, i rappresentanti di categoria si è in particolare trattato il tema dei lavoratori, della definitiva liquidazione degli Ato, della gestione delle società, dell’esigenza di semplificazione e da ultimo del riutilizzo dei materiali riciclati che possono creare economia come la terra derivante dal lavaggio della plastica delle serre.

La Commissione che presiedo si impegna a superare le criticità che la vecchia legge ha lasciato al palo soprattutto sul personale, sull’organizzazione territoriale, sulla grave situazione debitoria degli ex Ato che tanti danni ha creato anche alle imprese”, continua la presidente Savarino esprimendo un auspicio “Insieme alle altre forze politiche ci confronteremo  per superare le criticità e mettere finalmente ordine nella gestione dei rifiuti. Serve una sinergia sana al di là dei colori politici di appartenenza perché in Sicilia i rifiuti non siano più un problema ma un’occasione per creare economia dal riciclo e dal recupero dei materiali, ovviamente nel pieno rispetto dell’ambiente e della salute e delle norme poste alla loro tutela”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Non sono mai Bianche

Chi sa quante volte era ritornato su quel posto con la mente. Ci tornava costantemente rivivendo la stessa mattinata, sempre la stessa, per cercare dove quella volta aveva sbagliato. Aveva poco più che trenta anni e lavorava da sempre.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Figlio inferiore e padre superiore

Le paturnie e i pensieri ossessivi sono alimentati dagli oggetti interiorizzati, dalla rappresentazione interna dei genitori, in questo caso, specialmente, del padre, idealizzato come uomo superiore, contro lui che è, invece, l’uomo inferiore.