Ars, si riparte dal ddl Territorio. Ma nelle commissioni si parla anche di nomine :ilSicilia.it

il punto

Ars, si riparte dal ddl Territorio. Ma nelle commissioni si parla anche di nomine

di
2 Agosto 2020

L’Assemblea regionale siciliana si si riparte dal ddl ‘Norme per il governo del territorio’, che molto ha fatto discutere in questi giorni per le disposizioni che contiene in materia di abusivismo. Sala d’Ercole, come recita l’ordine del giorno pubblicato sul sito ufficiale, tornerà a riunirsi il 4 agosto alle ore 15.

Nel frattempo riprende anche il lavoro delle Commissioni. Diverse le questioni all’esame della prima commissione, come la nomina di Antonio Francesco Vitale al Cga e di Giuseppe Catania alla presidenza dell’Esa. Saranno inoltre esaminati diversi disegni di legge,tra i quali quello sulla polizia locale e quello elle misure per il contenimento dei danni dell’alluvione di Palermo.

In commissione Bilancio si attendono le audizioni di Gaetano Armao e del ragioniere generale Ignazio Tozzo per parlare dell’andamento del credito in Sicilia e dei debiti fuori bilancio, circa 5 milioni di cui 800 mila soltanto di mora con Trenitalia. Previsto l’esame del ddl ‘Disposizioni finanziarie’.

La commissione Attività produttive esaminerà il disegno di legge “Disposizioni per la promozione, diffusione e ricerche di tecniche per l’agricoltura di precisione ed uso sostenibile delle risorse in agricoltura. Azioni a difesa della salute, dell’ecosistema, della biodiversità e della qualità dei prodotti agricoli siciliani”. Previste poi le Audizioni delle sigle sindacali in merito alla mancata stabilizzazione del personale precario dell’IRSAP e dell’assessore regionale per l’Agricoltura Edy Bandiera sulle problematiche legate al diffondersi della fitopatia mal secco negli agrumeti siciliani.

In commissione Ambiente e territorio si discute delle misure per favorire la riduzione dell’utilizzo di materiale plastico.

In commissione Cultura prevista l’audizione dell’Assessore regionale per i beni culturali e l’identità siciliana Alberto Samonà in merito all’affidamento del sistema integrato di servizi per il pubblico presso i siti culturali della provincia di Siracusa e quella dell’Assessore regionale per le autonomie locali Bernardette Grasso sul nuovo sistema di classificazione professionale del personale del comparto non dirigenziale della Regione siciliana.

In Commissione Salute, si svolgeranno audizione sulle problematiche del punto nascita dell’ospedale di Corleone e sul presidio ospedaliero Madonna dell’Alto di Petralia Sottana.

Si riuniscono anche le due commissioni speciali ‘Statuto’ e ‘Antimafia’. Nella prima si parlerà della Proposta di risoluzione in merito al riconoscimento della condizione di insularità e della proposta di risoluzione in tema di accordi finanziari Stato-Regione. Nella seconda prevista l’audizione dell’avvocato Matteo Gentile in ordine all’Inchiesta sullo scioglimento del comune di Scicli.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Zio Mariano era Stabile

Lui era di poche parole e ogni sua frase era una sentenza. Le persiane della sua finestra a balcone sono chiuse e sotto c’è soltanto un via vai di gente che si affanna per farsi notare.

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.