Ars, si riparte dal ddl Territorio. Ma nelle commissioni si parla anche di nomine :ilSicilia.it

il punto

Ars, si riparte dal ddl Territorio. Ma nelle commissioni si parla anche di nomine

di
2 Agosto 2020

L’Assemblea regionale siciliana si si riparte dal ddl ‘Norme per il governo del territorio’, che molto ha fatto discutere in questi giorni per le disposizioni che contiene in materia di abusivismo. Sala d’Ercole, come recita l’ordine del giorno pubblicato sul sito ufficiale, tornerà a riunirsi il 4 agosto alle ore 15.

Nel frattempo riprende anche il lavoro delle Commissioni. Diverse le questioni all’esame della prima commissione, come la nomina di Antonio Francesco Vitale al Cga e di Giuseppe Catania alla presidenza dell’Esa. Saranno inoltre esaminati diversi disegni di legge,tra i quali quello sulla polizia locale e quello elle misure per il contenimento dei danni dell’alluvione di Palermo.

In commissione Bilancio si attendono le audizioni di Gaetano Armao e del ragioniere generale Ignazio Tozzo per parlare dell’andamento del credito in Sicilia e dei debiti fuori bilancio, circa 5 milioni di cui 800 mila soltanto di mora con Trenitalia. Previsto l’esame del ddl ‘Disposizioni finanziarie’.

La commissione Attività produttive esaminerà il disegno di legge “Disposizioni per la promozione, diffusione e ricerche di tecniche per l’agricoltura di precisione ed uso sostenibile delle risorse in agricoltura. Azioni a difesa della salute, dell’ecosistema, della biodiversità e della qualità dei prodotti agricoli siciliani”. Previste poi le Audizioni delle sigle sindacali in merito alla mancata stabilizzazione del personale precario dell’IRSAP e dell’assessore regionale per l’Agricoltura Edy Bandiera sulle problematiche legate al diffondersi della fitopatia mal secco negli agrumeti siciliani.

In commissione Ambiente e territorio si discute delle misure per favorire la riduzione dell’utilizzo di materiale plastico.

In commissione Cultura prevista l’audizione dell’Assessore regionale per i beni culturali e l’identità siciliana Alberto Samonà in merito all’affidamento del sistema integrato di servizi per il pubblico presso i siti culturali della provincia di Siracusa e quella dell’Assessore regionale per le autonomie locali Bernardette Grasso sul nuovo sistema di classificazione professionale del personale del comparto non dirigenziale della Regione siciliana.

In Commissione Salute, si svolgeranno audizione sulle problematiche del punto nascita dell’ospedale di Corleone e sul presidio ospedaliero Madonna dell’Alto di Petralia Sottana.

Si riuniscono anche le due commissioni speciali ‘Statuto’ e ‘Antimafia’. Nella prima si parlerà della Proposta di risoluzione in merito al riconoscimento della condizione di insularità e della proposta di risoluzione in tema di accordi finanziari Stato-Regione. Nella seconda prevista l’audizione dell’avvocato Matteo Gentile in ordine all’Inchiesta sullo scioglimento del comune di Scicli.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Moderati per sopravvivere

Si torna a parlare di un partito dei “moderati” che - come ci informa Belzebù nell’articolo di questi giorni - dovrebbe mettere insieme i cespugli della politica italiana: Italia Viva di Matteo Renzi, Azione di Carlo Calenda, Più Europa di Emma Bonino e Forza  Italia o almeno una sua parte. Un’adesione che finora, però, è più una speranza che una certezza
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.