Ars: slitta ancora il taglio dei vitalizi e il ddl rifiuti :ilSicilia.it

lavori a palazzo dei normanni

Ars: slitta ancora il taglio dei vitalizi e il ddl rifiuti

di
19 Novembre 2019

Nulla di fatto in Ars per il taglio dei vitalizi, nemmeno a parlarne del ddl rifiuti.

Oggi l’aula si riunisce per approvare due disegni di legge “piccoli piccoli“. Oggi sono stati discussi e votati: “Istituzione di un Osservatorio Regionale sulla Sicurezza degli Operatori Sanitari” e il “Riordino del settore dell’assistenza nelle aree pediatriche”. Tematiche tutte rivolte alla Sanità ed all’assessore Ruggero Razza dimenticando gli importanti temi che ancora stentano a partorire a sala D’Ercole. La maggioranza in Aula del governatore Musumeci continua ad essere in versione “precariato” e “il nulla di fatto” vige da protagonista a Palazzo dei Normanni.

Miccichè, oggi, ha comunicato ai deputati presenti a sala d’Ercole il rinvio della discussione in tema di vitalizi alla prossima settimana. Probabilmente il Presidente dell’Ars si recherà a Roma per discutere con il ministro Boccia del taglio sui vitalizi made in Sicily che è lontano anni luce rispetto a quello proposto del governo romano.

In questo momento dobbiamo sospendere l’esame del disegno di legge sul taglio dei vitalizi perché serve un approfondimento nel corso di una interlocuzione con il governo nazionale e se serviranno modifiche le faremo. Nel giro di una settimana avremo le delucidazioni“. Ha detto aprendo la seduta parlamentare il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè.

Il disegno di legge prevede un taglio lineare del 9% dei vitalizi percepiti dagli ex parlamentari e solo per cinque anni. Di rinvio in rinvio la questione però non vede la luce e restano intatti i benefici che costano circa 18 milioni di euro l’anno.

Mentre nel resto d’Italia veniva consumato un passaggio naturale, qui in Sicilia il nome di uno statuto speciale e di una estrema arroganza, si doveva procedere con uno sforzo immane a questo taglio beffa“. Afferma Vincenzo Figuccia. 

Fiducioso il capogruppo del movimento di Diventerà Bellissima, Alessandro Aricò che afferma: “Il presidente Miccichè ci ha comunicato che interagirà con Roma in merito all’importante emendamento sul taglio dei vitalizi. Noi come maggioranza siamo fiduciosi dell’approvazione dello stesso entro la prossima settimana“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin