Arte e cultura a Palermo: le attività di Palazzo Butera dopo la quarantena | Video Intervista :ilSicilia.it
Palermo

ripresa l'attività del cantiere

Arte e cultura a Palermo: le attività di Palazzo Butera dopo la quarantena | Video Intervista

di
18 Maggio 2020

Guarda la video intervista in alto

L’Arte e la Cultura a Palermo riprendono il passo, con difficoltà e limiti soggettivi, in un cammino interrotto dalle restrizioni sociali imposte dal contenimento della pandemia da coronavirus.

A proseguire, nel rispetto di tutte le norme, la propria attività è di sicuro Palazzo Butera, polo culturale e di ricerca, che, oltre ad aver riattivato il cantiere di restauro che entro il 2020 dovrebbe essere terminato, ha già in programma delle attività.

In collaborazione con l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, la “Fondazione Roma Sapienza”, il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI  secolo (MAXXI Architettura), e la “Società italiana di Storia della Critica d’Arte” (SISCA), Palazzo Butera ha organizzato un “Corso di alta formazione di museologia e museografia“, che si terrà all’interno del Palazzo dal 7 al 12 settembre prossimo.

Palazzo ButeraIl termine delle iscrizioni, come ci dice nella video intervista Claudio Gulli, storico dell’arte a Palazzo Butera, si chiuderanno il 30 maggio.

Questo sarà solamente il primo di un appuntamento di una programmazione triennale, tra il 2020 e i 2022, del corso che intende ripercorrere la storia della museologia e della museografia italiana dal dopoguerra ad oggi, con l’ottica di indagare il valore culturale della proposta modernista e al contempo interrogarsi sulla sua tenuta odierna nel rapporto con problemi attuali di restauro e di rifunzionalizzazione di spazi museali, realizzati negli anni in questione.

Durante il corso, seguendo una progressione temporale, verranno individuati alcuni nodi tematici e le problematiche che hanno caratterizzato le diverse stagioni del museo in Italia. Qui tutte le informazioni per accedervi.

Palazzo Butera

Appena potremo riaprire in sicurezza – ci ha detto Claudio Gulli – potremo offrire nuovi allestimenti con le opere della collezione di Massimo e Francesca Valsecchi. Abbiamo in questi mesi, ovviamente, continuato a nutrire i nostri rapporti con il Fitzwilliam Museum di Cambridge e l’Ashmolean Museum di Oxford, con loro abbiamo dovuto riprogrammare cosa accradrà alla fine di quest’anno e poi nel 2021“.

Le sovraimmagini utilizzate all’interno della video intervista in alto sono immagini di repertorio, registrate prima del coronavirus e dell’emanazione dei DPCM del governo nazionale.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin