Arte: un viaggio a Palermo tra le vie del colore nelle opere di Bonanno | Video intervista :ilSicilia.it
Palermo

all'Oratorio dei Bianchi

Arte: un viaggio a Palermo tra le vie del colore nelle opere di Bonanno | Video intervista

di
3 Ottobre 2019

Guarda la video intervista in alto

Cavaliere errante per le vie del colore” è il poetico titolo della personale dell’architetto Giusto Bonanno, a cura di Valentina Di Miceli, che si inaugurerà, presso l’Oratorio dei Bianchi a Palermo, venerdì 4 ottobre alle (ore 19).

La mostra intende ripercorrere il percorso creativo dell’artista attraverso le fasi salienti della sua produzione, in un viaggio sensoriale tra le vie del colore.

Come un cavaliere errante, Bonanno si muove nei territori dell’arte esplorando sempre nuovi orizzonti in un dialogo continuo tra astrazione e figurazione.

Il colore, vero protagonista, costruisce e distrugge la forma in un gioco continuo di esplosioni e implosioni.

La guida, la costante della mia produzione è di sicuro il colore – ci dice Bonanno nella video intervista – Credo poco nell’ispirazione, dipingere è un mestiere, bisogna farlo con costanza, con attaccamento al quotidiano“.

La pittura di Bonanno è fatta di continui rimandi, arresti, inversioni di marcia, salti. L’unico elemento stabile è il colore, somatizzato, inalato come oppio, scorre nelle sue vene, viene fuori ora lieve e controllato ora agitato ed esplosivo. Ogni gesto pittorico è liberatorio, necessario per far venire fuori quel flusso di coscienza cromatica che preme alle porte dell’anima, scrive Valentina Di Miceli nel testo critico.

Tra incontri fantastici e archivi della memoria, Giusto Bonanno mostra un cammino ricco di pathos ed emozione, in cui ognuno può ritrovare la propria strada interiore, cammino costituito da una quarantina di pezzi, dal 2006 al 2019, selezionati dalla prolifera produzione dell’artista.

Per l’installazione – continua nella video intervista – per la prima volta sono stato affiancato da validissimi studenti dell’Accademia e siamo stati concordi nello scegliere una dichiarazione di disordine da cui poi abbiamo selezionato le opere e creato un percorso che alla fine lo spettatore individuerà singolarmente a seconda delle sensazioni che ne riceverà“.

La mostra, che rimarrà fruibile fino al 30 novembre, (da martedì a venerdì 10-18; sabato e domenica 10-13) è promossa dalla Galleria Regionale di Palazzo Abatellis, il Museo Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo e dal Polo Regionale di Palermo per i Siti Culturali.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin