Asp Palermo, al via il bando per 29 assunzioni: ecco i profili ricercati :ilSicilia.it
Palermo

Concorsi per laureati e diplomati

Asp Palermo, al via il bando per 29 assunzioni: ecco i profili ricercati

di
11 Giugno 2021

Buone notizie arrivano dall’Asp di Palermo. L’azienda sanitaria provinciale ha infatti avviato le selezioni per concorsi volti all’assunzione di 29 persone, laureati e diplomati, impiegate in vari profili, con contratti full time e a tempo indeterminato.

Nello specifico, il bando ricerca 21 assistenti amministrativi (categoria C) e 8 collaboratori professionali sanitari-assistenti sanitari (categoria D). E’ possibile partecipare alla procedura concorsuale entro il 5 luglio. Le domande devono essere inoltrate esclusivamente per via telematica e seguendo le precise istruzioni.

I requisiti necessari per candidarsi previsti dal bando sono i seguenti: occorre avere la cittadinanza italiana oppure essere cittadini di uno dei Paesi membri dell’Unione europea o di altra categoria indicata nel bando scaricabile a fine articolo; idoneità fisica alla mansione specifica: il relativo accertamento sarà effettuato tenendo conto della compatibilità tra le limitazioni che determinano l’appartenenza alle categorie di cui all’art. 1 della legge n. 68/1999 e le mansioni da svolgere, prima dell’immissione in servizio, a cura dell’ASP di Palermo. E ancora, l’appartenenza all’elettorato attivo, non essere stati stati dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una pubblica amministrazione per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile, o non essere stati licenziati o condannati con sentenza definitiva per un reato che impedisce, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione di un rapporto di lavoro con la pubblica amministrazione.

Altre condizioni richieste: età non superiore a quella prevista dal vigente ordinamento per il collocamento a riposo obbligatorio;
per i candidati in possesso di titoli di riserva o preferenza, secondo la normativa vigente: apposita dichiarazione nella domanda specificando il titolo che dà diritto a tali benefici, appartenenza ad una delle categorie di cui all’art. 1 della legge 12 marzo 1999 n.68; iscrizione nello specifico elenco del collocamento obbligatorio di cui all’art. 8 della legge n. 68/99; a seconda del profilo professionale per il quale ci si candida, è obbligatorio il possesso del diploma o della laurea.

La procedura selettiva di ciascun concorso avverrà per valutazione dei titoli e il superamento di tre prove d’esame: una prova scritta, una pratica e una orale.

Nel caso in cui le domande di partecipazione dovessero essere più di mille, l’Asp si riserva la facoltà di effettuare una prova preselettiva. Deroga è prevista per le persone affette da invalidità uguale o superiore all’80% che, quindi, non sono tenute a sostenere la prova preselettiva.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin