Asp Palermo: Open Day AstraZeneca per 40-79 anni :ilSicilia.it
Palermo

sabato e domenica

Asp Palermo: Open Day AstraZeneca per 40-79 anni

di
21 Maggio 2021
L’Asp di Palermo aprirà da domani (sabato 22 maggio) i propri Hub e centri di somministrazione agli ultra quarantenni che potranno vaccinarsi con Astra Zeneca senza bisogno di prenotazione. Basterà presentarsi muniti di tessera sanitaria e documento di identità per ricevere il siero anglo-svedese.
            “La grande efficacia del vaccino AstraZeneca è ampiamente dimostrata – sottolinea il Direttore generale dell’Asp di Palermo, Daniela Faraoni – invitiamo i cittadini che rientrano nella fascia di età tra 40 e 79 anni a recarsi in uno dei 20 centri di somministrazione distribuiti tra città e provincia per ricevere un siero che in Inghilterra ha consentito alla gente di venire fuori dalla fase più critica della pandemia”.
            L’iniziativa integra quella programmata (da oggi a domenica) dalla Regione Siciliana “Proteggi te e i nonni”: destinatari gli ultra 80enni ed i loro accompagnatori (anche più di uno) over 18, non necessariamente legati da un vincolo di parentela. Sarà consentito l’ingresso senza prenotazione, con una corsia riservata per ridurre i tempi di attesa. Per gli accompagnatori verranno utilizzati, previa adesione volontaria, vaccini a vettore adenovirale (Astra Zeneca o Janssen).
            Sempre da domani e fino a domenica 23 maggio tornerà alla Casa del Sole di Palermo il Drive In per over 80 e fragili. L’iniziativa è rivolta, soprattutto, agli anziani che, dopo aver fatto la prima dose con il siero Pfizer proprio al Drive In, sono in attesa della seconda dose. Eventuali prime nuove somministrazioni saranno garantite, invece, con il siero Moderna.
            Intanto proseguirà domani a Scillato la campagna di vaccinazione di massa nei comuni montani palermitani al di sotto dei mille abitanti. L’iniziativa, decisa dal Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, è realizzata in provincia di Palermo dall’Asp del capoluogo insieme a Medici ed infermieri  dei nuclei di vaccinazione mobili della Difesa che operano nell’ambito dell’operazione EOS, fortemente voluta dal Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, e condotta sotto l’egida del Comando Operativo di Vertice Interforze. Sono coinvolte, oltre che le locali Amministrazioni comunali, anche i Medici di Medicina Generale e quelli di Continuità Assistenziale.
            Nella tappa di ieri a Santa Cristina Gela sono state 288 le vaccinazioni effettuate. Dalla prossima settimana la campagna di massa nei Comuni montani al di sotto dei 1.000 abitanti si concluderà a Sclafani Bagni, ma proseguirà quella in altri comuni distanti dai punti di somministrazione. Sono previste vaccinazioni straordinarie – nel rispetto degli attuali target – a Palazzo Adriano, Prizzi, Castronovo di Sicilia, Camporeale, Roccamena, Alia, Valledolmo e Roccapalumba.
© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin