Assemblea delle consulte giovanili siciliane: Alessandro Magistro eletto presidente | Video :ilSicilia.it

Assemblea delle consulte giovanili siciliane: Alessandro Magistro eletto presidente | Video

di
8 Aprile 2019

 

Guarda il video in alto

Il messinese Alessandro Magistro, è stato eletto presidente dell’assemblea delle consulte Giovanili siciliane, con il 97% delle preferenze.

Nella sala Pier Santi Mattarella dell’ARS il presidente Gianfranco Miccichè ha insignito Magistro con la fascia con i colori Siciliani, alla presenza dell’assessore Regionale Roberto Lagalla, il deputato regionale Giuseppe Milazzo e il collaboratore del vice presidente Gaetano Armao, il dottore Piscitello.

I quali hanno espresso i migliori auguri all’assemblea eletta, al presidente e ai consiglieri di presidenza nominati. All’ufficio di presidenza sono stati nominati con varie deleghe che saranno rese note prossimamente. Si tratta di: Simone Digrandi, Orazio Alario, Giuseppe Coco, Antony Bentivegna, Salvatore Di Stefano, Giancarlo Catania e Pierfrancesco Ferranti.

A presidente del consiglio risulta eletto Renzo Cacciatore, a segretario Carmen Saglimbeni.

Lunedì 15 aprile all’ARS prima riunione di presidenza per avviare un lavoro di coordinamento Regionale insieme alle istituzioni locali e di Governo.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.