Assessorato all'economia, relazione top secret sugli strumenti 'derivati' :ilSicilia.it

sottoscritti tra il 2005 e il 2006

Assessorato all’economia, relazione top secret sugli strumenti ‘derivati’

di
1 Ottobre 2019

“Anomalie” e “informazioni poco trasparenti”: è quanto trapela sulla relazione, top secret, consegnata al governo Musumeci da una speciale commissione di esperti che per un mese ha studiato documenti e carte relativi a cinque contratti swap sottoscritti dalla Regione, tra il 2005 e il 2006, su operazioni in derivati a garanzia di mutui accessi all’epoca con la Cassa depositi e prestiti. A dare mandato alla commissione di verificare i contratti è stato proprio il governo Musumeci.

Proprio alla luce di questa relazione, l’assessore regionale all’Economia Gaetano Armao ha definito con i tecnici del Mef e con Cdp l’accordo per avere la copertura con l’obiettivo di aprire un negoziato con i cinque gruppi bancari con i quali la Regione ha una esposizione residua per 310 milioni di euro per estinguere gli swap anzitempo perché ritenuti anti-economici. Studiando la documentazione, la commissione ha verificato che questi contratti swap prevedevano un cap, fino al 7%, a garanzia dei tassi variabili dei mutui ben distanti da previsioni e soprattutto dai valori reali dei tassi Euribor che in quella fase non superarono il 5%.

Armao ha portato un esempio: “Uno di questi contratti derivati con una delle controparti avrebbe reso al massimo beneficio 9 milioni, invece è costato alla Regione ben 150 milioni. C’è una asimmetria paradossale – accusa l’assessore Armao – che la commissione ha evidenziato. La Cdp ci ha dato la possibilità di chiudere transattivamente, altrimenti faremo senza problema il contenzioso. Secondo la commissione ci sarebbero stati comportamenti negligenti nella costruzione dei contratti derivati “perché non rispondevano all’esigenza della Regione, non era in linea con i suoi obiettivi”.

“Abbiamo avuto difficoltà ad aprire le clausole dei derivati – ha detto Raffaele Mazzeo, uno degli esperti della commissione – e fare i conteggi. Abbiamo aperto tutti i pezzi del motore per vedere bene cosa c’è dentro“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin