Attentato a Istanbul, 35 morti. A sparare due uomini vestiti da Babbo Natale :ilSicilia.it
Palermo

In un night club del quartiere Besiktas 35 vittime e circa 40 feriti

Attentato a Istanbul, 39 morti. [Gallery Foto]

di
1 Gennaio 2017

 

Il primo giorno del 2017 si apre con la drammatica notizia dell‘attentato a Istanbul, nel quartiere europeo Besiktas della città turca. Ad essere colpito un night club, il Reina, assalito da due uomini muniti di  kalashnikov e travestiti da Babbo Natale che hanno sparato all’impazzata davanti a circa 600 persone. Alcun blog locali avrebbero mostrato in azione un uomo nelle vesti di Santa Claus.

Il bilancio attuale, secondo quanto afferma Vasip Sahin, governatore della provincia di Istanbul, è di 39 persone uccise e quasi di 70 feriti, alcuni gravi. Secondo Sahin ad effettuare l’attacco sarebbe stato un unico assalitore, diversamente invece riporta la stampa locale secondo cui a causare la strage sarebbero state due uomini ed uno dei due si sarebbe rifugiato proprio all’interno del locale Reina per eludere l’intervento dalle forze dell’ordine che avevano intanto circondato il locale. Molti, per salvarsi, si sarebbero gettati nelle gelide acque del Bosforo.

Secondo la tv locale modenese Trc – Telemodena, ci sarebbero stati anche dei ragazzi palermitani ad assistere all’attentato: dopo gli spari si sarebbero gettati a terra ed alcuni di loro avrebbero portato leggere escoriazioni durante la ressa nel panico. I siciliani sarebbero stati in compagnia di altri amici provenienti da Modena e Brescia, tutti in Turchia per lavoro. Gli italiani che sono scampati all’attentato preferiscono però restare anonimi; secondo loro gli spari sarebbero arrivati dalla scala della pista centrale del night club e anche dal piano superiore dove si trova un ristorante giapponese.

Il contributo per video e foto è di Piero Valenti che si trova sul luogo dell’attentato.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Moderati per sopravvivere

Si torna a parlare di un partito dei “moderati” che - come ci informa Belzebù nell’articolo di questi giorni - dovrebbe mettere insieme i cespugli della politica italiana: Italia Viva di Matteo Renzi, Azione di Carlo Calenda, Più Europa di Emma Bonino e Forza  Italia o almeno una sua parte. Un’adesione che finora, però, è più una speranza che una certezza
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.