Attività stromboliana in corso sull'Etna, cenere dispersa in aria :ilSicilia.it
Catania

L'ANALISI DELL'INGV

Attività stromboliana in corso sull’Etna, cenere dispersa in aria

di
14 Agosto 2020

Un notevole incremento dell’attività stromboliana con emissione di cenere lavica è in corso dal cono della sella del cratere di Sud-Est dell’Etna.

Il ‘pennacchio scuro’ generato, sottolinea l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia- Osservatorio etneo (Ingv-Oe), è “disperso dal vento in direzione sud-sud est e con leggera ricaduta di cenere nell’area di Pedara, Trecastagni e Viagrande”.

LA SITUAZIONE

Gli operatori sul terreno segnala infatti la ricaduta di materiale piroclastico grossolano sui fianchi del cono del Nuovo cratere di Sud-Est. Questa attività esplosiva si caratterizza per la persistenza e per la fluttuazione in intensità ed è accoppiata a modeste emissioni di cenere.

Dal punto di vista sismico inoltre l’ampiezza del tremore mostra variazioni nella fascia dei valori medi e, talvolta, in quella dei valori alti. La localizzazione della sorgente del tremore risulta confinata nell’area del Nuovo Cratere di Sud-Est, ad una quota di 2.900-3.000 m sopra il livello del mare.

Dal punto di vista infrasonico non si segnala attività di rilievo. Dall’osservazione dei parametri relativi alle deformazioni del suolo non si rilevano variazioni significative. L’attività eruttiva al momento non impatta con l’operatività dell’aeroporto internazionale di Catania.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“È arrivato Zampanò!”

Non posso non constatare che da qualche anno si è dichiarato guerra alla strada. Io sono cresciuto per strada, ho giocato sui marciapiedi, e a pallone per strada perché di certo non sapevo che cosa fosse un campo in erba...
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.