Aumentano i casi Covid a Comiso, il sindaco: "Chiudere subito le scuole" :ilSicilia.it
Ragusa

La richiesta alla regione

Aumentano i casi Covid a Comiso, il sindaco: “Chiudere subito le scuole”

di
19 Novembre 2020

Il sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari, ha chiesto la chiusura delle scuole primarie e delle scuole secondarie di primo grado del suo comune, che ha 30mila abitanti, dove ci sono, secondo gli ultimi dati dell’Asp, 344 contagiati e ci sono stati sette le vittime.

Nella frazione di Pedalino, è già stata attivata la didattica a distanza. “Il primo dovere di un sindaco è quello di tutelare la situazione dei suoi concittadini – ha detto Schembari – prima che la situazione sfugga di mano è mio dovere chiedere provvedimenti stringenti. I rischi sono altissimi. Le scuole non possono rimanere aperte. Mancano troppi docenti, molte classi sono in quarantena, i dirigenti scolastici non riescono a garantire la normale attività didattica “. Oggi nell’Istituto comprensivo Pirandello, dove sono emersi di casi positivi, l’Asp ha disposto la quarantena preventiva per sette docenti di uno dei plessi di scuola media. “Con questa nuova situazione – ha spiegato la dirigente, Giovanna Campo – ben 17 classi su 18 del plesso centrale hanno dei docenti mancanti. Abbiamo già alcune classi in quarantena, altri docenti contagiati e a casa da settimane. Ci mancano anche dei collaboratori scolastici e personale di segreteria. Abbiamo difficoltà anche ad attivare le supplenze per numeri così alti. Abbiamo sottoposto questa situazione al sindaco ed alle autorità scolastiche. La scuola non chiude, ma le classi, di fatto, non possono continuare il loro lavoro”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Redazione

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin