Auto: Giornata nazionale del veicolo d'epoca, parte il Raid dell'Etna :ilSicilia.it
Catania

INIZIATIVE ANCHE A TRAPANI

Auto: Giornata nazionale del veicolo d’epoca, parte il Raid dell’Etna

di
25 Settembre 2019

Domenica 29 settembre 2019 si celebrerà la Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca, iniziativa promossa da ASI (Auto-moto club Storico Italiano) su tutto il territorio nazionale. Lo scorso anno avevano aderito oltre cento club federati all’Ente, su tutto il territorio nazionale.
Sono stati organizzati eventi per portare all’attenzione della cittadinanza la storia del motorismo, in tutte le sue forme ed espressioni.

Sulla base di quella bellissima esperienza, l’iniziativa viene ripetuta nel 2019, ulteriormente ampliata grazie all’entusiasmo di tanti nuovi club che si mobiliteranno per l’occasione. In tutta Italia verranno organizzati raduni, esposizioni, mostre tematiche, convegni e tutto ciò che potrà raccontare la storia del motorismo. L’obiettivo è di far conoscere e comprendere quanta cultura c’è intorno a questo settore. Gli eventi relativi alla giornata nazionale del veicolo d’epoca, si intrecciano con il Rally Valle del Sosio, in programma proprio questo week-end

Targa Florio
Team Bertolino – Targa Florio

Giovedì 26 settembre, alle 10.30, a Palazzo degli elefanti di Catania alla presenza del sindaco Salvo Pogliese si terrà la conferenza stampa di presentazione della ventiduesima edizione del Raid dell’Etna, il giro della Sicilia dedicato alle auto storiche.

La manifestazione, ideata e organizzata da Giovanni Spina e Stefano Consoli della Scuderia del Mediterraneo, anche quest’anno richiama sportivi e appassionati da tutto il mondo, portando alla ribalta internazionale i luoghi e gli scenari più suggestivi dell’Isola. Oltre 75 gli equipaggi che parteciperanno, provenienti da ben 11 Paesi diversi: Giappone, Stati Uniti, Canada, Colombia, Svizzera, Belgio, Germania,Francia, Austria, Gran Bretagna e naturalmente l’Italia.

Il percorso, di oltre mille chilometri, partirà da Palermo il 29 settembre e si concluderà nel cuore di Catania il 5 ottobre: saranno sette giorni intensi alla scoperta delle residenze nobiliari e degli scorci paesaggistici noti e meno noti della Sicilia. Quest’anno, per la prima volta in assoluto nella sua storia, il Raid varcherà lo Stretto di Messina.

La gara farà tappa a Mirto durante la mattinata del 1 ottobre, dalle 10.30 alle 12.30. Le auto man mano che arriveranno sosteranno nella piazza Vittorio Emanuele, dove potranno essere ammirate dal pubblico. Gli equipaggi e gli accompagnatori nel frattempo avranno modo di visitare il centro storico e il Museo del Costume e della Moda siciliana, individuato dall’organizzazione tra i siti più’ interessanti da far conoscere ai partecipanti.

Le vetture storiche saliranno a bordo del traghetto per approdare a Villa San Giovanni e proseguire per Reggio Calabria. Per una settimana la vacanza sportiva alternerà prove cronometrate ed escursioni turistiche, all’insegna dello charme e dell’eleganza che contraddistinguono l’automobilismo d’epoca.

Auto storiche – Targa Florio

A Trapani, il Club “F. Sartarelli” ha deciso di aderire all’iniziativa nazionale organizzando un evento che possa interessare, oltre ai soci appassionati anche l’intero territorio trapanese.

L’intento ovviamente è quello di trascorrere una giornata di spensieratezza ma nel contempo quello di far conoscere la cultura e l’importanza di custodire al meglio quello che ci è stato tramandato dal passato. Un principio che vale per le auto d’epoca ma anche per tutto quello che è il patrimonio culturale della nostra società.

La domenica del 29 settembre con il coinvolgimento dell’amministrazione comunale, ma anche delle associazioni tra cui il Club per l’UNESCO di Trapani e degli sponsor, sarà realizzata una mostra statica di veicoli di particolare pregio.

Durante la giornata inoltre saranno creati, presso la piazza Vittorio Emanuele di Trapani, dei percorsi educativi per bambini al fine di sensibilizzarli, con il gioco, al rispetto del codice della strada o quantomeno ad introdurli nel linguaggio dei segnali stradali.

Inoltre il club metterà a disposizione dei bambini dai 2 ai 6 anni alcune automobiline a pedali in stile vintage per effettuare dei giri su un percorso appositamente creato per l’occasione. Ad ogni partecipante verrà omaggiata anche una medaglia ricordo dell’evento.

Ai nastri di partenza il “Rally del Sosio” e la “Coppa Nissena”

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin