Automobile club Palermo al lavoro per la Targa Florio :ilSicilia.it
Palermo

l'annuncio

Automobile club Palermo al lavoro per la Targa Florio

di
14 Aprile 2022

L’ente palermitano di Viale delle Alpi, Palermo, sarà guidato dal Commissario straordinario Giovanni Pellegrino, la cui nomina è appena stata formalizzata secondo la procedura di legge dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Pellegrino, trapanese di Campobello di Mazara classe 1957, attualmente è Presidente degli AC siciliani e da più mandati di quello trapanese. Il neo nominato Commissario tra le mansioni più urgenti ha quella di garantire il lavoro necessario per lo svolgimento della 106^ Targa Florio, con il supporto diretto di ACI Sport. Il Commissario Straordinario – informa una nota – è immediatamente entrato nell’esercizio delle funzioni previste, ha incontrato la Direttrice Serena Berti e tutto il personale dell’AC Palermo, con il quale ha condiviso propositi di proficua collaborazione. L’Automobile Club Palermo è l’organizzatore della Targa Florio ed è in piena fase di lavoro per la 106^ edizione, in programma il 6 e 7 maggio, valida quale terzo appuntamento di Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco e Campionato Italiano Rally Auto Storiche, oltre che prova della Coppa Rally di Zona.

“L’incarico che mi è stato affidato prevede diverse responsabilità ed un lavoro che si articola in varie direzioni – ha affermato Pellegrino – come annunciato dal presidente dell’Automobile Club D’Italia Angelo Sticchi Damiani e dal delegato/fiduciario Aci Sport Sicilia Daniele Settimo, l’impegno più imminente è verso la 106^ Targa Florio. L’ente conta su valide figure professionali e sul supporto diretto di ACI Sport, già al fianco anche della competizione rally negli anni dal 2013 al 2019, pertanto è una macchina organizzativa perfettamente rodata che lavora in armonia. Come priorità ho firmato ed inviato per l’approvazione il Regolamento particolare di gara della manifestazione che tutto il popolo sportivo aspetta con particolare trepidazione e da siciliano condivido appieno questo sentimento”.

Continuano regolarmente come da programma le fasi di avvicinamento alla data della seconda domenica di Maggio quando i migliori equipaggi d’Italia e dell’isola si ritroveranno per sfidarsi sulle strade delle Madonie.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.