25 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.23

progetto da 40 milioni di euro

Autostrade, via libera per la nuova pavimentazione su A18 e A19

4 Luglio 2019

Si è conclusa positivamente la missione romana, nella giornata di ieri 3 luglio, dell’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone.

Dal Ministero delle Infrastrutture, infatti, è arrivato il via libera ai due progetti esecutivi del Consorzio autostrade siciliane per la nuova pavimentazione sull’autostrada A18 Messina-Catania e sull’A19 Messina-Palermo. Ammonta a circa 40 milioni di euro il valore totale del piano di riqualificazione stradale approvato dal dirigente generale per la Vigilanza sulle concessionarie autostradali Felice Morisco.

Prende corpo – illustra l’assessore Falcone – un investimento da 19 milioni di euro sulla Messina-Catania, per oltre 60 km di autostrada da Giarre a Tremestieri, e da circa 18 milioni sulla Messina-Palermo, per oltre 50 km di autostrada nei due sensi di marcia da Rometta (Me) fino a Patti e Furiano. Le due arterie autostradali saranno ammodernate e messe in sicurezza rispettando su asfalti e altre opere gli standard più moderni di efficienza e qualità infrastrutturale”.

Il Governo Musumeci intende adesso accelerare sulle procedure d’appalto. “Adesso i progetti, nelle more della definizione del perfezionamento del finanziamento da parte della Regione – continua Falcone – alla luce delle normative possono essere mandati in gara dal Cas entro agosto. Così come promesso dal presidente Musumeci, stiamo rispettando in maniera perentoria la tabella di marcia degli interventi di rilancio delle autostrade siciliane. La cura voluta dalla Regione – conclude Falcone – cambierà entro i prossimi tre anni il volto delle infrastrutture gestite dal Cas, un ente che, pur tra mille difficoltà, sta risalendo la china senza esitazioni”.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.