Baccei: "I conti sono a posto, confidiamo in un esito favorevole di questa vicenda" | ilSicilia.it :ilSicilia.it

I conti della Regione

Baccei: “I conti sono a posto, confidiamo in un esito favorevole di questa vicenda”

di
10 Luglio 2017

Una seduta breve quella in cui il governo regionale  è andato in Aula a riferire al parlamento siciliano sui rilievi della Corte dei conti  che sono valsi la sospensione del giudizio di parifica dello scorso 30 giugno da parte della magistratura contabile. È toccato all’assessore all’Economia Baccei illustrare  il quadro di quello che ha definito: ” l’opera di risanamento del bilancio regionale”.  Baccei ha quindi proseguito: “Non volendo immobilizzare risorse finanziarie e bloccarle inutilmente nel bilancio,  l’accantonamento è pari a 103 milioni di euro. Andiamo ad accantonare più del doppio di quello che abbiamo speso nel 2016. Crediamo quindi che non ci sarà bisogno di alcuna manovra correttiva

Erano presenti oltre all’assessore all’Economia il presidente Crocetta e l’assessore Cracolici.

L’approfondimento tecnico con cui Baccei ha argomentato  la distinzione tra fondi regionali e fondi extraregionali, attende ora il pronunciamento  del prossimo 19 luglio da parte della Corte dei conti. Se i rilievi verranno confermati, il parlamento dovrà in ogni caso affrontare una manovra di ritocco dei conti della Regione.

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Cosa porterei con me nel futuro? Di certo una penna,

In un epoca condizionata dall'uso della videoscrittura o dei messaggi sui social io mi tengo stretto la mia penna a sfera e per questo certo che quando i computer andranno in crac la penna continuerà a scrivere fin quando avrà inchiostro.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv