Ballarò Buskers: domani la giornata conclusiva con una grande festa "sociale" [Fotogallery] :ilSicilia.it
Palermo

Si inizia domattina alle 11

Ballarò Buskers: domani la giornata conclusiva con una grande festa “sociale” [Fotogallery]

di
21 Ottobre 2017

Il #BallaròBuskers, il Festival internazionale delle arti di strada di Palermo, è entrato nel vivo. Il mercato si muove a ritmo di musica con la carovana dei Sambazita, piazzetta Mediterraneo ha dei coppi di carta appesi a testa in giù da dove esce frutta di cartone.

I colori blu e giallo, quelli propri del festival, hanno addobbato a festa il quartiere Albergheria, gli artigiani hanno aperto i loro banchetti a piazza Casa Professa. D’altronde era stato annunciato: durante i tre giorni di Buskers tutto sarebbe potuto accadere e tutto sta accadendo sotto il segno delle arti di strada. Visto dall’alto, dalla Torre di San Nicolò, illuminata e aperta al pubblico anche la sera per la manifestazione, il mercato ha cambiato volto, ma non la sua identità, non la sua volontà di essere aggregatore di culture, di gente, di sorrisi, di bellezza e di anime.

Per questo motivo domani tutti gli artisti del Buskers insieme agli organizzatori, gli artigiani, le associazioni invitano la città ad un pranzo sociale a piazzetta Mediterraneo per celebrare la bellezza dello stare insieme, conoscersi e fare festa.

La mattina, dalle 11, gli artisti del Buskers saranno al Mercato Storico di Ballarò con performance artistiche, musica, acrobazie, cunti, poesie e tanto altro. Durante le esibizioni tutti i partecipanti al pranzo sociale sono invitati ad acquistare qualcosa da portare al pranzo.

Alle 13 ci si sposterà a piazzetta Mediterraneo per condividere il cibo e poi far festa, durante il pranzo il cuntista Gaspare Balsamo intratterrà i commensali con un cunto scritto ad hoc per la manifestazione.

La giornata, l’ultima del Ballarò Buskers 2017, continuerà ancora meglio con i cunti di Angelo Daddelli e Alessia Spatoliatore, con le performance del Circ’Opificio e tanto altro ancora. Qui il programma completo.

 

*Foto di Fabrizio Giansante

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin