Ballarò Buskers: il festival con cento artisti nelle piazze del mercato | Video interviste :ilSicilia.it
Palermo

dal 18 al 20 ottobre

Ballarò Buskers: il festival con cento artisti nelle piazze del mercato | Video interviste

15 Ottobre 2019

Guarda le video interviste in alto 

Il sole splende su Ballarò che, dal 18 al 20 ottobre, ospiterà la quarta edizione del Festival Ballarò Buskers, con un’inondazione simbolica di artisti che animeranno ogni angolo dello storico mercato.

Quest’anno si aggiungono altre due luoghi, piazzetta Ecce Homo e e piazzetta Schiera, per un totale di otto piazze dove si esibiranno circa cento artisti tra bande, gruppi musicali, cantante, clown, attori, saltimbanchi, giocolieri, danzatori, artigiani e performer che cambieranno il volto del quartiere Albergheria.

Bisogna ritornare nella strada, nella strada per conoscere chi siamo” da questo incipit di una canzone di Giorgio Gaber prende spunto il Festival che, sin dagli inizi, segue l’obiettivo di rivitalizzare e rigenerare lo storico mercato spesso dimenticato dagli stessi palermitani, animato principalmente dai flussi turistici.

Ballarò Busker è l’appuntamento più festoso tra le iniziative organizzate da “Sos Ballarò“, assemblea cittadina costituta da una rete di associazioni, enti e abitanti, che coadiuvando forze e risorse hanno attivato un dialogo tra la gente del quartiere, i commercianti e le istituzioni locali.

A tal proposito, durante la presentazione alla stampa della quarta edizione di Ballarò Buskers, il sindaco Leoluca Orlando ha annunciato che prima di Natale il quartiere verrà dotato di un parco giochi per bambini.

Il Ballarò Buskers, gemellato con il Muja Buskers Festival del comune di Muggia (Friuli Venezia Giulia) e con l’Ursino Buskers di Catania è diventato, negli anni, punto di riferimento nell’ambito del circo contemporaneo.

Durante i giorni del Festival saranno presenti, dunque, artisti nazionali e internazionali al fianco degli artigiani Alab a piazza Casa Professa e si potranno visitare le bellezze monumentali del quartiere, la Chiesa di Santa Chiara, del Carmine Maggiore e la Torre di San Nicolò, quest’ultima anche in notturna (sabato 19 ottobre) .

L’edizione 2019 del Festival, organizzata dall’APS Ballarò Buskers, è stata realizzata con il contributo del Comune di Palermo settore Sviluppo Strategico e della Fondazione Cultura e Arte, ente strumentale della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale.

L’apertura delle attività si svolgerà venerdì 18 ottobre, ore 18 a Piazza Mediterraneo con il dj set Filippone e il brindisi inaugurale che darà il via al fitto programma degli appuntamenti.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.