Ballarò, chiuso lo sportello alle donne di Benin City. "Palermo come vuole sconfiggere la mafia nigeriana?" :ilSicilia.it
Palermo

le parole dell'attivista Nino Rocca

Ballarò, chiuso lo sportello alle donne di Benin City. “Palermo come vuole sconfiggere la mafia nigeriana?”

di
1 Giugno 2020

Il quartiere Ballarò che, giorni fa, è stato protagonista di uno scontro tra migranti e palermitani, ad oggi è la centrale dello spaccio di crack di tutto il capoluogo siciliano.

Storia vecchia ma che, a quanto pare, numerose associazioni attive sul territorio prendono sotto gamba il problema per interessi politici. Una delle vere associazioni che contrasta la mafia nigeriana a Palermo è formata dalla “Donne di Benin City“. Un gruppo formato da ex prostitute schiave della Black Axe che sono riuscite a denunciare la malavita nigeriana.

Nino Rocca

Uno dei promotori è il professore palermitano Nino Rocca, il quale evidenzia che: “Da dicembre scorso è stato tolto da parte del comune di Palermo e dal sindaco Orlando lo sportello dell’associazione che era stato in affidamento proprio dalla giunta del primo cittadino. Futili le motivazioni“.

Le “Donne di Benin City” avevano uno sportello di aiuto all’interno del “Montevergini” per qualsiasi donna che volesse scappare dalle grinfie della Black Axe. Leader dell’associazione è Osas Egbon, la prima donna che ha detto NO alla malavita nigeriana.

Osas da anni lotta la mafia nigeriana e per premio che cosa gli hanno dato? Gli hanno tolto lo sportello al Montevergini”, afferma Nino Rocca a IlSicilia.it

l'Assessore alle CulturE Adham Darawsha
Adham Darawsha

Questa mafia nigeriana come si deve combattere? Con le lobby delle associazioni senza che hanno mai invitato le Donne di Benin City le uniche che combattono la mafia nigeriana. Perché le abbiamo abbandonate?”.

L’associazione Benin City non pagava un titolo di affitto o di assegnazione. Il Montevergini ha un problema di impianto elettrico ed è stato chiuso. Nessuno sfratto da parte mia all’associazione delle donne di Benin City. Loro come le altre associazioni che in questo tempo hanno usufruito di una parte del Montevergini sono rimaste fuori dalla struttura. Il teatro tornerà ad essere tale. E su questo sono intransigente”. Queste le parole dell’assessore alle Culture Adham Darawsha.

Abbiamo cercato di contattare l’assessore per Cittadinanza Solidale Giuseppe Mattina ma senza esito.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro