23 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.42

lo rende noto il segretario generale Giuseppe Gargano

Banche, Tramuto (Uilca) nel Coordinamento Nazionale Unipol

15 Marzo 2019

Rino Tramuto, dirigente sindacale della Uilca Unipol di Palermo, è entrato in Coordinamento Nazionale Uilca Unipol Banca.

A renderlo noto, Giuseppe Gargano, segretario generale Uilca Sicilia.

giuseppe gargano
Giuseppe Gargano

 “In una fase delicatissima – spiega Gargano – che vede l’acquisizione di Unipol Banca da parte della Banca Popolare dell’Emilia Romagna, l’ingresso di Tramuto in Coordinamento nazionale consentirà di seguire più da vicino le dinamiche che la fusione determinerà anche in Sicilia”.

“Nell’ambito dei circa 1.700 esuberi di personale  e più di 240 chiusure di sportelli a livello nazionale saremo attentissimi a tutela dei lavoratori siciliani e a garanzia del credito in Sicilia  auspicando sempre che la politica regionale esprima una posizione a garanzia di questi lavoratori”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Per chi forse ha già dimenticato

“Dottore questa volta non ce l’ho fatta, non ho fatto storie, non ho permesso a loro di attaccarmi le lunghe maniche bianche dietro la schiena, non ho voluto fare il “bastian contrario” come sempre e ho preso la loro medicina. A che serviva ancora dire che non era giusto? E poi a chi? In quanti siamo rimasti? Mi sono dovuto prostrare come tutti, mi sono dovuto distrarre, avrei dovuto imparare ad essere più ipocrita, mi sarebbe bastato vendere il mio intelletto".
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Il ricordo di Falcone: un’occasione persa per una memoria condivisa

Oggi è una di quelle date che dovrebbe essere patrimonio di tutti e invece, il ricordo del giudice Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo, e degli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, è diventato l'occasione per divisioni, distinguo, accuse, veleni, lenzuoli di protesta ai balconi e contromanifestazioni.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.