Banda ultra larga in Sicilia, a Palermo la presentazione del "Digital day" :ilSicilia.it
Palermo

a villa niscemi

Banda ultra larga in Sicilia, a Palermo la presentazione del “Digital day”

di
1 Ottobre 2018

Banda ultra larga in Sicilia, Data center regionale, digitalizzazione dei musei, Sportello digitale per il cittadino, cartella clinica e fascicolo sanitario elettronico. Sono solo alcuni degli interventi previsti dall’Agenda digitale siciliana che verranno illustrati durante il Digital day:  domani, alle 10, a Villa Malfitano.

La giornata affronterà le politiche regionali per la trasformazione digitale dell’Isola. In particolare, si discuterà del ruolo strategico della banda ultra larga in Sicilia, con il contributo di Infratel e Open Fiber, a partire dallo stato di avanzamento dei cantieri nei 390 Comuni.

musumeciAd aprire i lavori il presidente, Nello Musumeci e il vicepresidente della Regione siciliana Gaetano Armao. Introdurrà il convegno Maurizio Pirillo, dirigente generale dell’Autorità regionale Innovazione tecnologica, presiederà Riccardo Savona, presidente della commissione Bilancio dell’Ars.

Interverranno: Domenico Tudini, amministratore delegato di Infratel, Stefano Paggi di Open Fiber, Mario Alvano, segretario generale Anci Sicilia e Valerio Mele, coordinatore territoriale Anas Sicilia. Concluderà la prima sessione Bernadette Grasso, assessore regionale alle Autonomie locali e alla funzione pubblica.

Nel pomeriggio, la sessione “La strategia nazionale e regionale del digitale” sarà coordinata da Serafino Sorrenti, consulente regionale in materia digitale.

Dopo i saluti del presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Gianfranco Miccichè, sono previsti gli interventi di Sebastiano Callari, assessore regionale ai Sistemi informativi del Friuli Venezia Giulia e coordinatore del Comitato delle Regioni, dell’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, di Cosimo Comella, Garante per la protezione dei dati personali, Daniela Maria Intravaia dell’Agenzia per l’Italia digitale e di Giuseppe Lo Re, docente di Ingegneria informatica all’Ateneo di Palermo.

Dopo un coffee break, la tavola rotonda sarà coordinata dal giornalista Giovanni Pepi. Interverranno: Elio Catania, presidente di Confindustria digitale, Salvatore Malandrino, regional manager di Unicredit, Fabio Fregi, country manager di Google Italia, Silvia Candiani, country manager di Microsoft Italia, Renato Di Donna, responsabile divisione progetti per la pubblica amministrazione di Consip, Emanuele Spampinato, vicepresidente di Assintel, Maria Astone, presidente Corecom Sicilia, Luigi Di Chiara, responsabile regionale di Rai Way, Francesco Caizzone, presidente Dih Sicilia, Andrea Falessi, direttore relazioni estere Open Fiber, Massimo Dell’Utri, amministratore di Sicilia Digitale e Francesco Benvegna del servizio Informatica dell’Ars. Concluderà i lavori il vicepresidente della Regione, Gaetano Armao.

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.