Bandi UE e finanziamenti, Tardino: “Incremento del livello d'informazione sulle opportunità offerte" :ilSicilia.it
Agrigento

NUOVE OPPORTUNITÀ

Bandi UE e finanziamenti, Tardino: “Incremento del livello d’informazione sulle opportunità offerte”

7 Novembre 2019

Nuovi bandi europei che aprono le porte a tante opportunità da cogliere per Enti locali, giovani, imprenditori, associazioni e professionisti.

Dall’ambiente, all’agricoltura, dagli interventi per calamità naturali e dissesto idrogeologico, all’opportunità di tirocini interazionali per i giovani, ai contributi a fondo perduto per indagini e verifiche dei solai e controsoffitti degli edifici scolastici pubblici.

Finanziare le attività degli Enti locali e favorire le fasi iniziali di chi ha deciso di fare impresa. L’Europa può, in tale prospettiva, giocare un ruolo importante. La sinergia tra le varie istituzioni, attraverso la diretta e proficua cooperazione tra i rappresentanti eletti dai cittadini nei diversi consessi, può giocare un ruolo chiave per lo sviluppo del nostro territorio. E’ quello che sto provando a fare nei confronti dei sindaci, a Licata e in altri territori, con un supporto informatico a livello di bandi e opportunità”.

Così afferma l’europarlamentare della Lega Salvini Premier, Annalisa Tardino, che proprio in questa direzione, ha scritto ai sindaci sottolineando la necessità di incrementare il livello di un’informazione adeguata sulle opportunità offerte dall’Unione Europa, con la possibilità di ricevere una newsletter mensile di monitoraggio dei programmi di finanziamento, nonché della possibilità di avvalersi di una rete di professionisti nel settore dell’euro-progettazione.

“I problemi non sono solo di Bruxelles o burocratici, ci vuole maggiore competenza e conoscenza, non abbiamo saputo utilizzare finora questi fondi e questo è acclarato – afferma ancora la parlamentare europea della Lega Salvini Premier – i problemi di burocraticità esistono e non sono solo a monte ma soprattutto a valle. Tant’è vero che la finalità di questi progetti è la centralità delle risorse, non la parcellizzazione in mille rivoli. Abbiamo necessità di maggiore competenza negli uffici territoriali che vanno sanati. Abbiamo fatto già delle audizioni con la commissione UE a Palazzo dei Normanni per trovare una giusta sintesi ed evitare gli errori del passato, bisogna programmare e portare a termine progetti e bandi più adatti che danno una scossa economica alle imprese siciliane”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.