13 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.11

la rubrica della domenica

“Bar Sicilia” a Catania col sindaco Pogliese: “Il centrodestra riparta da idee e uomini credibili” | VIDEO

23 Settembre 2018

 

Guarda in alto il video della ventinovesima puntata 

Bar Sicilia” oggi, domenica 23 settembre è a Catania per questa sua ventinovesima puntata. La rubrica della domenica de ilSicilia.it condotta in redazione da Giuseppe Bianca, Alberto Samonà, Maurizio Scaglione, ha ospite il sindaco del capoluogo etneo Salvo Pogliese, già eurodeputato di Forza Italia, tornato in Sicilia per amministrare la sua città.

Pogliese rappresenta quella nuova generazione di dirigenti azzurri che vuole mettere in primo piano i territori. E lo fa non mandandole a dire, nemmeno all’interno del suo partito: “Bisogna ripartire da progetti e uomini credibili – spiega – come avvenuto qui a Catania. Talvolta, altrove non sono state fatte scelte oculate per individuare i candidati sindaco della coalizione di centrodestra e gli elettori le hanno bocciate. A Catania, invece, abbiamo riunito le forze del centrodestra attorno a nomi e a progetti credibili. Da qui può partire un modello politico da seguire. E’ finito il tempo del sessantuno a zero e delle scelte verticistiche che venivano fatte a Palermo, a Roma o ad Arcore. All’interno di Forza Italia occorrono scelte diverse dal passato: ripartire dai comuni e dal radicamento territoriale. Da una simile impostazione può nascere la nuova classe dirigente del centrodestra, in modo comunitario e al di là delle varie sigle che lo caratterizzano”. 

In merito al comune di Catania, il neosindaco eletto in primavera, spiega come abbia trovato 1 miliardo e 580 milioni di euro di debiti contratti dalle precedenti amministrazioni: uno spettro default dietro l’angolo che non fa, comunque, demordere Pogliese, il quale sta tentando un’interlocuzione con il governo nazionale per far uscire il suo Comune da questa palude.

Sull’esclusione del Catania dal campionato cadetto, Salvo Pogliese (che è supertifoso rossazzurro) parla di una “vicenda grottesca e imbarazzante” che comporta la “delegittimazione dei vertici calcistici: stiamo vivendo una pagina dolorosa per lo sport in genere”. 

Buona visione con la ventinovesima puntata di Bar Sicilia.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Una Mattina Diversa

Carissimi, erano quasi le ore 20.00 quando al mio congestionato telefonino mi giunse una telefonata da un numero al quale non potevo non rispondere. La voce era quella del segretario particolare del segretario del grande capo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.