"Bar Sicilia" a Mezzojuso con le sorelle Napoli: "Ecco chi siamo nella vita quotidiana" | VIDEO | ilSicilia.it :ilSicilia.it

la rubrica della domenica

“Bar Sicilia” a Mezzojuso con le sorelle Napoli: “Ecco chi siamo nella vita quotidiana” | VIDEO

di
19 Gennaio 2020

 

Guarda in alto il video della 94ª puntata di “Bar Sicilia”

Bar Sicilia“, la rubrica della domenica de ilSicilia.it con Alberto Samonà e Maurizio Scaglione, oggi, domenica 19 gennaio, per la 94ª puntata ha come ospiti tre donne eccezionali, le sorelle Napoli.

Per incontrare Irene, Ina e Anna siamo andati a trovarle a Mezzojuso, in provincia di Palermo, dove le tre sorelle – la cui vicenda è conosciuta oramai da tutti grazie a Non è l’arena di Massimo Giletti – ci hanno aperto le porte della loro casa. La puntata di oggi che potete guardare in alto, fa riferimento proprio alla dimensione privata di queste tre donne, che hanno avuto il coraggio e la forza di denunciare le violenze, le minacce e i raid da parte della cosiddetta “mafia dei pascoli”.

Oggi raccontiamo chi sono Ina, Anna e Irene, la loro vita di ogni giorno, la storia della loro famiglia, le loro aspirazioni. Insomma, uno spaccato di vita quotidiana, dalla quale vengono fuori le loro personalità.

Tre donne eccezionali, ma al tempo stesso tre persone normali, non certo fenomeni mediatici, ma con una vita comune come potrebbe essere quella di chiunque: Anna è dipendente regionale, è diplomata magistrale ed è alle soglie della pensione. Insieme a Irene ha un sogno nel cassetto: quello di dar vita a un agriturismo nelle campagne di famiglia in cui hanno vissuto da bambine e amavano trascorrere i mesi estivi. Un altro suo proposito è di dar vita ad una fabbrica di imbottigliamento. Irene lavora molto in campagna e porta il cibo ai suoi undici cani e ai quattro gatti. Ha un amore, che è il sax e recentemente ha anche suonato con un ensemble al Teatro Politeama di Palermo. Da anni studia anche il pianoforte. Ina lavora al comune di Mezzojuso, è geometra e dal padre ha ereditato la passione per la topografia: durante la puntata ci parla anche del tema scritto da una bambina di un paesino vicino Brescia che, come regalo di Natale, non ha chiesto giocattoli o bambole, ma di poterle incontrare dal vivo. Un desiderio, esaudito nei giorni scorsi, quando la piccola, insieme ai suoi genitori si è potuta recare a Mezzojuso e conoscere le sorelle Napoli. Tutte e tre, poi, si dividono le faccende domestiche (c’è chi cucina, chi lava i piatti e chi pulisce casa) e accudiscono mamma Gina, l’anziana madre che vive insieme a loro e che da qualche tempo ha qualche problema di salute.

Durante la puntata, in collegamento esterno abbiamo l’assessore regionale all’Agricoltura Edy Bandiera, che qualche tempo fa ha concesso un trattore alle sorelle Napoli, dopo che si era rotto quello di loro proprietà. Un gesto, grazie al quale possono essere compiuti quei lavori di aratura, di semina e di raccolta che altrimenti sarebbero impossibili. Un altro collegamento lo abbiamo fatto con Pino Apprendi, ex parlamentare regionale, da sempre vicino a Irene, Ina e Anna Napoli, che ci racconta la situazione politico-amministrativa di Mezzojuso e le sue strane anomalie.

Una battaglia, quella di queste tre donne, assistite dall’avvocato Giorgio Bisagna, che facciamo nostra. Ma abbiamo voluto fare di più: da queste colonne, ilSicilia.it lancia un appello a quei privati che vogliono contribuire alla riparazione del trattore delle sorelle Napoli. Per ripararlo servono undicimila euro. Una somma che per loro è troppo grande, ma che – siamo certi – qualche imprenditore vorrà coprire, per contribuire, con questo gesto, a far sopravvivere l’azienda agricola di famiglia. Anche questa, tutta al femminile, visto che prima di loro a gestirla erano le donne Napoli delle generazioni precedenti.

“Il nostro paese è fatto da tante persone perbene – aggiungono – ed è giusto sottolineare che Mezzojuso non è mafia. E’ vero, in paese c’è chi ci isola, ma state certi che noi non ce ne andremo, perchè questa è casa nostra”.

Guarda in alto il video della 94ª puntata di “Bar Sicilia”

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.