Baracche di Messina: dopo 40 anni d'attesa consegnate le "Case D'Arrigo" :ilSicilia.it
Messina

32 famiglie avranno finalmente un'abitazione

Baracche di Messina: dopo 40 anni d’attesa consegnate le “Case D’Arrigo”

di
27 Dicembre 2019

La svolta rimane ancora lontana ma nell’infinita vergogna delle baracche di Messina, che dura ormai dal terremoto del 1908, si apre uno squarcio di speranza e l’ostinazione del sindaco Cateno De Luca, che su questa vicenda sta portando avanti una battaglia di civiltà. Proprio in queste ore si registra una buona notizia. Sono state, infatti, consegnate oggi le case agli abitanti delle cosiddette “Case D’Arrigo”.

Dopo oltre 40 anni di attesa nelle baracche – spiega il primo cittadino – stamattina 32 famiglie hanno avuto l’assegnazione di vere e proprie abitazioni. Entro fine gennaio si procederà alla demolizione di tutte le baracche per realizzare la via Don Blasco. Un ringraziamento va ad Arisme (l’Agenzia per il Risanamento di Messina presieduta dall’avvocato Marcello Scurria) ed anche a dipendenti e funzionari comunali del Pon Metro per averci consentito il raggiungimento di questo ulteriore importante risultato”. “Ringraziamo soprattutto le famiglie per la gratitudine che hanno scolpito in una targa che ci è stata consegnata”, continua De Luca.

“Al signor sindaco di Messina, De Luca, – si legge in una targa – gli abitanti delle Case D’Arrigo sentitamente ringraziano lei, gli assessori, i tecnici ed i collaboratori tutti per l’impegno profuso al fine di farci avere un’abitazione dignitosa, confortevole e bella, dopo decenni d’abbandono da parte di istituzioni delegate al risanamento per la nostra città. Comitato Famiglia Case D’Arrigo, il Rappresentante Antonino Ferlazzo”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin