Baraccopoli Messina: CdM nomina commissario straordinario il Prefetto Di Stani :ilSicilia.it
Messina

emergenza verso la svolta

Baraccopoli Messina: CdM nomina commissario straordinario il Prefetto Di Stani

di
10 Giugno 2021

Il Consiglio dei Ministri, in base a quanto si apprende, ha deliberato la nomina del Prefetto di Messina, Cosima Di Stani, a commissario straordinario del governo per la demolizione, la rimozione, lo smaltimento dei materiali di risulta, il risanamento, la bonifica e la riqualificazione urbana e ambientale delle Baraccopoli di Messina.

La nomina del prefetto Di Stani fa seguito alla norma inserita nel Dl Covid su impulso del ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna.

Il Prefetto Di Stani ha incontrato nelle scorse ore a Palermo il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci. La vicenda della baraccopoli di Messina si sta avviando verso una svolta dopo tanti anni. Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del 31 maggio scorso, è diventata ufficialmente legge dello Stato la norma numero 76 del 28 maggio 2021, quella che contiene l’articolo 11 che ha per titolo “Misure urgenti per le baraccopoli di Messina” e che coinvolge ben 2.300 famiglie messinesi.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin