Basket: bene Orlandina e Ragusa, tonfo Palermo contro San Martino | VIDEO :ilSicilia.it
Messina

LA BENFAPP RITROVA CONTINUITÀ, SICILIANE ATTESE DAL DERBY

Basket: bene Orlandina e Ragusa, tonfo Palermo contro San Martino | VIDEO

di
28 Ottobre 2019

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Il weekend di basket dice bene alla Benfapp Capo d’Orlando, vittoriosa nello scontro casalingo contro Rieti. Una gara combattuta fino all’ultimo, con i laziali che non demordono neanche sul -10, arrivando fino al -2 finale.

Quattro uomini di doppia cifra per coach Sodini: 20 per Joseph Mobio, doppia-doppia per Johnson con 18 e 10 rimbalzi, 17 e 6 per Simone Bellan, 11 per un monumentale Matteo Laganà, che ha sconfitto il virus intestinale che lo ha colpito prima della partita, chiudendo con 11 punti e 3/4 da tre punti.

Orlandina-Rieti Brice Johnson, basketNove punti per Querci, menzione d’onore per Andrea Donda, che non segna dal campo ma chiude con 7 rimbalzi, 4 assist e 3 stoppate per un 14 di valutazione finale. Prossimo appuntamento giovedì 31 ottobre a Napoli nella gara infrasettimanale, con palla a due alle ore 21.

Soddisfatto  della prestazione coach Marco Sodini, che sottolinea la forza del collettivo paladino, anche al di là della presenza degli americani in campo: “Vorrei far notare che anche senza i due americani siamo stati per 12 minuti pari, contro una squadra ambiziosa che vuole stare nei primi posti. Coach Rossi è stato bravissimo, ha una grande idea di pallacanestro, con una identità di squadra ben chiara e dà tanta fiducia ai suoi ragazzi giovani. Noi, chiaramente, dobbiamo avere più lucidità nei momenti chiave. Questa è tutta esperienza, che ci tornerà utile utile quando torneranno Lucarelli e Kinsey, e allo stesso tempo Johnson imparerà a giocare con difese più dure, di stile europeo“.

La paura delle prime partite è passata, e questo è positivo. Ad oggi sono molto contento, ma già da domani sarò critico per gli errori fatti nei momenti chiave della gara. Si potevano gestire molto meglio il vantaggio che eravamo riusciti a creare, quando a 3 minuti dalla fine eravamo avanti di 10 punti. Ma è stata una vittoria di squadra, ma noi dobbiamo metterci nella testa che possiamo e dobbiamo vincere con tutti“.

Sul fronte femminile, la Virtus Eirene Ragusa vince a valanga contro la Geas, continuando la striscia positiva in campionato ed attestandosi al primo posto in classifica, in condominio con l’Umana Reyer Venezia e San Martino.

Ragusa - Geas, basketDevastante la partita delle due americane, Ashley Walker e Daerica Hamby, che piazzano in due la bellezza di 48 punti (rispettivamente 28 e 20 a testa). Ottima la partita di Nicole Romeo, che sigla 15 punti e mette il suo sigillo sul match. La win streak della Passalacqua sale quindi a quattro vittorie consecutive, condite da ottime prestazioni di squadra e delle singole.

Gianni Recupido, commenta la partita delle sue ragazze: “Apriamo proprio con l’infortunio di Bea, che mi dispiace tantissimo. Non ne sappiamo ancora l’entità, vedranno i medici nei prossimi giorni, ma lei stava prendendo il rimo della Serie A ed è un peccato. Dopo di che devo fare i complimenti alle ragazze che sono state super serie e super professionali perché i presupposti non erano facili, dal momento che venivamo da una buona vittoria a Schio e avevamo battuto Sesto San Giovanni abbastanza agevolmente in semifinale di Supercoppa. Quindi ci poteva essere il rischio di rilassarci, invece hanno avuto l’approccio giusto, hanno messo in campo difesa aggressiva e spinto il contropiede e non ci sono stati grossi cali di concentrazione. Bene così. Adesso ci si prepara per quella che sarà una delle trasferte paradossalmente più pesanti, perché andremo a Palermo in giornata con quattro ore di pullman, quindi grande concentrazione e necessità di lavorare per fare ancora un passo avanti nel nostro percorso di miglioramento“.

Tonfo della Andros basket Palermo invece sul campo di San Martino. La formazione di coach Santino Coppa paga un inizio da incubo, sotto anche di 23 punti a metà partita. Poi la formazione siciliana tira fuori l’orgoglio e mette in campo una rimonta che la porta fino al -7, salvo poi mancare l’aggancio finale ed essere sconfitta con il punteggio di 78-66.

San Martino - Andros Palermo, basketIn casa SBC, di positivo va sottolineata la bella partita di Francesca Russo, autrice di 17 punti e di 7 rimbalzi, mentre l’aspetto negativo rimane sempre lo stesso, ovvero i cali di tensione della formazione palermitana. Anche nella partita contro Torino, le ragazze di Coppa hanno denunciato dei limiti evidenti nel reggere i frenetici ritmi difensivi imposti dal proprio allenatore.

In una categoria come la Serie A1 non esiste cosa più importante dell’equilibrio e su questo il mister palermitano dovrà lavorare molto. Nel prossimo turno le due squadre siciliane saranno attese dal derby al Palamangano di Palermo. Palla a due domenica 3 novembre alle 18:00.

Nelle altre partite della quarta giornata, la Famila Schio soffre ma riesce a vincere a domicilio contro Lucca, rimontando lo svantaggio iniziale e vincendo per 71-61. Venezia archivia la pratica Broni e mantiene la testa della classifica, insieme alla Passalacqua e a San Martino. Bella prova di Empoli, che conferma il proprio stato di forma e si impone sulla Segafredo Bologna per 77-66.

In chiave salvezza, Vigarano batte Battipaglia mentre l’Iren Fixi Torino vince con un grande ultimo quarto contro la BK Costa. Nella formazione piemontese, si conferma fondamentale la siciliana Ilaria Milazzo, che mette a referto 22 punti e porta le sue compagne di squadra alla prima vittoria in campionato.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il Gatto Obeso e le ZTL

Il gatto obeso e sazio non avrà mai stimoli a sforzarsi per andare a cercare i topi. Quindi non ho aspettative da “nuovi soldati”, sono siciliano e vivo a Palermo e dietro a nuovi volti mi farò la domanda più importante: “a cu appartieni?”
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.