Basket: SBC Palermo attesa in quel di Bologna, parte la caccia alla salvezza diretta :ilSicilia.it
Palermo

LE PAROLE DI MARTA VERONA

Basket: SBC Palermo attesa in quel di Bologna, parte la caccia alla salvezza diretta

di
13 Dicembre 2019

Umore alle stelle in casa SBC Palermo, dopo le due vittorie consecutive contro Costa Masnaga e Battipaglia.

La formazione di Santino Coppa veleggia al decimo posto in classifica, con sei punti in cascina fino a questo momento. Dopo un’inizio di campionato proibitivo, le siciliane hanno tirato fuori la grinta e il carattere.

L’arrivo di Shayla Cooper (26 punti nell’ultima partita) ha dato la svolta ad una stagione difficile, dopo la lunga assenza dall’A1 da parte della squadra del presidente Allegra.

SFIDA DIFFICILE CONTRO BOLOGNA

La SBC Palermo è però attesa da una Virtus Segafredo Bologna a caccia di punti e di certezze.

Le V nere hanno fatto la storia recente e non della pallacanestro maschile, da quest’anno sono sbarcate anche nel settore agonistico femminile, partendo direttamente dalla massima serie. Coach Liberalotto ha sostituito in panchina Giroldi, ma nelle prime due gare contro Venezia e Torino il trend non è cambiato. Eppure le emiliane erano partite bene sotto il profilo del gioco, mettendo in difficoltà squadre più quotate e con più esperienza della categoria.

MARTA VERONA CARICA L’AMBIENTE

Sarà duello tutto spagnolo in cabina di regia, con la play palermitana Laia Flores Costa opposta alla connazionale Angela Salvadores Alvares, quest’ultima miglior realizzatrice sin qui con quasi 20 punti di media. Tra le emiliane ci sarà anche il debutto dell’ultima arrivata Isabelle Harrison, centro statunitense pronto a contrastare Markeisha Gatling.

A sottolineare il momento positivo in casa Andros ci pensa Marta Verona: “Siamo contente di quello che abbiamo dimostrato nell’ultimo match contro Battipaglia. Ci siamo unite ulteriormente come gruppo e il risultato è arrivato. Adesso pensiamo solo a Bologna, abbiamo lavorato molto intensamente per preparare questo match. Conosciamo parte della squadra, sono aggressive sia in attacco sia in difesa, dovremo fare attenzione“.

Palla a due, domenica alle 16 alla Virtus Segafredo Arena, che sarà alzata dalla terna arbitrale composta da Alberto Scrima di Catanzaro (CZ), Luca Maffei di Preganziol (TV) e Chiara Corrias di Cordovado (PN).

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il Gatto Obeso e le ZTL

Il gatto obeso e sazio non avrà mai stimoli a sforzarsi per andare a cercare i topi. Quindi non ho aspettative da “nuovi soldati”, sono siciliano e vivo a Palermo e dietro a nuovi volti mi farò la domanda più importante: “a cu appartieni?”
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.