Basket, semifinale scudetto: la Virtus Eirene risorge come Lazzaro :ilSicilia.it
Ragusa

Battuta la Reyer Venezia 73-56

Basket, semifinale scudetto: la Virtus Eirene risorge come Lazzaro

23 Aprile 2019

Lazzaro, alzati e cammina“.

La famosa citazione biblica rende l’idea di quello che è successo alla Virtus Eirene  rispetto a quanto visto in gara due, risorgendo nella partita di ieri in cui ha battuto 73-56 la Reyer Venezia. Le ragazze di coach Recupido hanno fatto una partita di intensità e di testa, resuscitando dalle ceneri come l’araba fenice e surclassando le ragazze di Venezia, uscite dalla partita inspiegabilmente all’intervallo lungo.

Gara molto equilibrata nelle fasi iniziali, con Venezia che parte meglio nel primo quarto, trascinata da Steimberga, chiudendo sul +7 di parziale. Ragusa prende per i capelli la partita grazie ai punti pesanti di Daerica Hamby e di Jessica Kuster, riportando il match sul 35 pari all’intervallo lungo. Rientrate dagli spogliatoi, le ragazze di Ragusa ci mettono tutta la grinta e la classe che hanno in corpo e spaccano la partita. Il 23-2 di parziale nel terzo quarto la dice lunga sull’intensità mostrata dalle siciliane in questa partita. Mattatrice della partita è Jessica Kuster, con 21 punti totali a referto e un terzo quarto da paura.

Nell’ultimo quarto Ragusa si limita a gestire la partita, con una Reyer ormai in stato confusionale. Ottima partita da parte di Daerica Hamby (16 punti), la quale si è ripresa dalle due partite zoppicanti in casa di Venezia. Si conferma invece in ottimo stato di forma Nicole Romeo. La playmaker ragusana mette quantità e qualità nella partita con 15 punti complessivi in partita. Venezia irriconoscibile dal terzo quarto in poi, con Steimberga unica a non mollare mai in campo. La partita si chiude sul 73-56.

La Virtus Eirene tiene viva la speranza scudetto ed adesso è attesa da gara quattro domani sera. Le ragazze di coach Recupido devono vincere domani per continuare a tenere accesa la fiamma scudetto. Palla a due al PalaMinardi domani alle 20.30.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.