Beat Full Festival: ai Cantieri Culturali cinque giorni di musica internazionale | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

dal 3 al 7 settembre

Beat Full Festival: ai Cantieri Culturali cinque giorni di musica internazionale | FOTO

di
8 Agosto 2019

SCORRI LE FOTO IN ALTO

Cinque giorni ‪tra musica, cinema, performance audio visive, mostre e attività per bambini nella settima edizione del Beat Full Festival, dal 3 al 7 settembre ai Cantieri Culturali della Zisa di Palermo.

Alcuni rappresentanti della scena musicale italiana e internazionale si alterneranno sul palco, dal nome “Dolly Noire Stage“, con gli artisti locali, quelli che si stanno conquistando un posto di rilievo nel panorama Indie, Rock, dell’Elettronica e dell’Hip Hop italiano.

Ci saranno: ‪Tre Allegri Ragazzi Morti‬, ‪Fast Animals And Slow Kids‬, Speranza, ‪Crookers‬, Dimartino, ‪Murubutu‬, Alessio Bondì, Manudigital, Cacao Mental, Symbiz, JuJu e Party; l’area del Dolly Noire Stage, invece, ospiterà i gruppi più famosi del cartellone del Beat Full Festival e sarà attiva in quattro giorni (dal 4‬ al 7 settembre‬).

La novità di quest’anno è rappresentata, dunque, dal Village, un area all’aperto e dall’accesso gratuito dove si concentreranno i concerti e i dj set sul palco dal nome “Good Fellas Stage“. Tra i tanti che calcheranno questo palco ci sono: Edda, Forelock, Veivecura, Go-Dratta, Rockstone, Era Serenase, Paola Russo, Aurora D’Amico, Jerusa Barros, Avenir, 1999 e molti altri.

Gli organizzatori hanno voluto consolidare il rapporto sinergico con le varie realtà che popolano gli spazi dei Cantieri Culturali alla Zisa: Spazio Franco, Cre.Zi Plus e Cantiere Cucina, Haus der Kunst, Nuove Officine Zisa, Legambiente e Schenè, che non sono dei semplici collaboratori ma sposano con entusiasmo la visione del festival ed ospiteranno gran parte delle attività culturali previste nel palinsesto.

Quest’anno si è voluto dedicare particolare attenzione alle famiglie con un’area dedicata completamente a loro, un apposito luogo con giochi, laboratori musicali e spettacoli, fruibile dalle 17 e sino alle 23:30.

Un’importante e prestigiosa collaborazione con l’Accademia di Belle Arti ha portato all’allestimento di una mostra audio visiva negli ambienti del Haus der Kunst, il progetto “Still“, è a cura del Verein Düsseldorf Palermo (dal 3 settembre, dalle 18 alle 22).

Da Cre.Zi Plus nei pomeriggi dal 3 al 7 settembre sarà proposta una rassegna cinematografica curata dal See You Sound International Music Film Festival, con film, documentari e cortometraggi in lingua originale che ruotano tutti attorno alla musica.

Negli ambienti di Spazio Franco, invece, verrà ospitata la rassegna Beat Full Off, performance audio video che partiranno al termine delle esibizioni dei due palchi e che chiuderanno le programmazioni giornaliere.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il Gatto Obeso e le ZTL

Il gatto obeso e sazio non avrà mai stimoli a sforzarsi per andare a cercare i topi. Quindi non ho aspettative da “nuovi soldati”, sono siciliano e vivo a Palermo e dietro a nuovi volti mi farò la domanda più importante: “a cu appartieni?”
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.