Bellolampo, Figuccia: "Chiudiamo rubinetto regionale al Comune" :ilSicilia.it

la dichiarazione del deputato regionale

Bellolampo, Figuccia: “Chiudiamo rubinetto regionale al Comune”

5 Dicembre 2019

“Sulla questione rifiuti, Orlando e Norata piuttosto che elemosinare sostanze se ne facciano una ragione e si guardino nelle loro tasche – a dirlo è Vincenzo Figuccia, deputato dell’Udc all’Ars e leader del Movimento Cambiamo la Sicilia che prosegue – Palermo non si può più accollare l’onere di Bellolampo che va assolutamente chiusa per l’inquinamento atmosferico che incombe sulla città”.

E se com’è noto, i veleni sono da circa 30 anni nell’aria e hanno mietuto vittime, il sindaco trovi una soluzione immediata. Quanto è sotto gli occhi di tutti è il prezzo dello statalismo che Orlando ha voluto ostentare negli anni rinunciando e sacrificando l’impegno di una comunità a differenziare. Tutto ha generato lassismo e anarchia“, aggiunge Figuccia.

Ogni giorno – osserva – scendono per strada migliaia di dipendenti tra Rap e Reset che potrebbero tranquillamente imbastire un sistema integrato per la raccolta differenziata che ancora in città non arriva neanche al 18%. E invece nel paese dei balocchi ognuno fa ciò che vuole e il Comune piange per essere foraggiato dalla Regione”.

Non posso che fare un appello – conclude il deputato regionale – a tutti i colleghi deputati eletti nel collegio di Palermo perché questo rubinetto regionale a sostegno di una logica pro discarica, venga chiuso“.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Che Vuoi che Sia?

Basta che uno di questi missili venga lanciato “per errore”, che questi giocatori di Risiko non da tavolo, ma con le vite altrui, sbaglino ………. e un missile giunga su di noi, “finiu u cinema”!