22 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 15.53
Siracusa

firmato il decreto di nomina

Beni culturali, cambio al vertice della Sovrintendenza di Siracusa

16 Settembre 2018

Formalizzato ufficialmente, con la firma del decreto di nomina, l’incarico di soprintendente dei Beni culturali di Siracusa all’architetto Irene Donatella Aprile. Dirigente di terza fascia, lascia il Polo regionale di Catania per i siti culturali per ricoprire il prestigioso ruolo nella provincia aretusea. Aprile prenderà il posto di Calogero Rizzuto, nominato ad interim dopo lo spostamento di Rosalba Panvini a Catania.

“Serve riportare – evidenzia il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci serenità e spirito di collaborazione nella Soprintendenza di Siracusa. Sarà compito  dell’architetto Aprile lavorare in questa direzione. Sono sicuro che saprà fare bene”.

Dopo un periodo lavorativo all’università etnea, la Aprile è entrata nei ruoli dell’amministrazione regionale dei Beni culturali nel 1990. Ha ricoperto incarichi dirigenziali alla Soprintendenza di Catania, al museo regionale della ceramica di Caltagirone e al Polo regionale per i siti culturali – Parchi archeologici di Catania e della Valle dell’Aci.

E’ stata, inoltre, direttore dei lavori e responsabile unico del procedimento per numerosi progetti finanziati dall’Unione europea.

“La nomina dell’architetto Aprile, professionista di grande competenza ed esperienza, in una delle Soprintendenze più importanti della Sicilia  – sottolinea l’assessore dei Beni culturali e dell’identità siciliana Sebastiano Tusa
contribuirà a rilanciare la tutela, la ricerca e la valorizzazione dell’immenso patrimonio culturale della provincia aretusea, in un clima di rinnovato equilibrio collaborativo tra istituzioni e territorio”.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.