Beni culturali e identità: Calabria e Sicilia insieme per potenziare lo sviluppo dei territori :ilSicilia.it

L'annuncio di Samonà

Beni culturali e identità: Calabria e Sicilia insieme per potenziare lo sviluppo dei territori

di
16 Settembre 2021

Una doppia iniziativa culturale che vedrà protagoniste le due regioni più meridionali d’Italia. In programma una grande manifestazione che si svolgerà su due tappe, una in Calabria che avrà luogo sabato 18 settembre alle ore 18 in Piazza Italia a Taurianova, e un secondo appuntamento a Taormina, domenica 26 settembre. Gli incontri avranno come tema quello di una comune visione, a partire dalla cultura greca e da una progettualità culturale che vede Calabria e Sicilia insieme per uno sviluppo possibile, proprio a partire dai temi della cultura e dalla valorizzazione dell’identità.

L’iniziativa – fortemente voluta dal Presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì e dall’assessore ai Beni culturali e all’Identità siciliana, Alberto Samonà – è stata programmata nel corso di un incontro che si è tenuto nel mese di maggio a Roma.

Il progetto, coordinato per la Calabria dall’archeologa Mariangela Preta, e per la Sicilia dalla professoressa Fulvia Toscano, vedrà alcune tematiche comuni affrontate da esperti del settore opportunamente coinvolti: in particolar modo si mirerà a divulgare e valorizzare la storia e la cultura intese come pluralità, ovvero somma delle storie e delle culture locali, con l’obiettivo di tutelare e trasmettere il valore che hanno per la comunità, sottolineandone, in particolare, la dimensione di bene comune e il potenziale che può generare per lo sviluppo dei territori.

«Quella che sarà messa in campo con questi appuntamenti  sottolineano il presidente Spirlì e l’assessore Samonà – è un’azione sinergica che è volta a costruire un ponte culturale fra le nostre due regioni nel nome di una comune visione mediterranea, grazie alla quale lo Stretto diventa un punto di incontro e non di divisione: una relazione privilegiata che pone al centro alcuni importanti temi, fra cui la comune cultura greca, la valorizzazione dei piccoli borghi, la nostra storia e l’identità dei luoghi».

Il primo appuntamento vedrà relatori il Sottosegretario del Ministero alla Cultura Lucia Borgonzoni che ha ben accolto l’iniziativa, il Presidente della Regione Calabria Nino Spirlì, l’assessore dei Beni culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà, il direttore generale del dipartimento agricoltura della Calabria Giacomo Giovinazzo, l’archeologa e referente del progetto per la Calabria Mariangela Preta, il direttore del museo della lingua greco-calabra “G.Rohlfs” Pasquale Faenza, il consigliere comunale con delega alla cultura del comune di Caraffa, Serena Notaro. Modererà l’evento la giornalista Teresa Cosmano.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.