Beni Culturali: la Regione procede alla pianificazione paesaggistica di Agrigento | FOTO :ilSicilia.it
Agrigento

l'annuncio

Beni Culturali: la Regione procede alla pianificazione paesaggistica di Agrigento | FOTO

di
6 Aprile 2021

GUARDA LE FOTO IN ALTO

La Regione Siciliana, sulla base delle indicazioni espresse dalle Linee Guida del Piano Territoriale Paesistico Regionale (1996), procede alla pianificazione paesaggistica ai sensi del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio (D.lgs. 42/2004) e successive modifiche e integrazioni. Il Piano definisce previsioni orientate alla conservazione e al mantenimento dei valori e delle caratteristiche del paesaggio; individua gli interventi di recupero e riqualificazione delle aree significativamente compromesse o degradate; individua criteri di gestione degli interventi di valorizzazione dei beni paesaggistici e di trasformazione del paesaggio orientati allo sviluppo sostenibile del territorio e delle sue componenti.

Nell’ambito delle attività istituzionali dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali, la Speciale Commissione – Osservatorio Regionale per la qualità del Paesaggio, lo scorso 26 marzo 2021, in seduta plenaria e in videoconferenza, ha espresso parere favorevole in ordine all’approvazione del Piano Paesaggistico della Provincia di Agrigento. Adesso si attende la stesura del decreto assessoriale. 

Si evidenzia che l’adozione del Piano risale al 29 luglio 2013; l’avvio dell’esame delle “osservazioni” – da parte del “gruppo istruttorio” dell’Osservatorio – risale al 25 settembre 2019 e si è concluso il 16 giugno 2020. 

Il Piano di Agrigento prevede diversi livelli di tutela e individua molteplici temi e contesti: “Paesaggi fluviali e lacustri”; “Paesaggi delle piane fluviali”; “Paesaggi costieri”; “Paesaggi urbani e dei territori antropizzati”; “Paesaggi delle aree forestali e della vegetazione assimilata”; “Paesaggi degli ambienti naturali”; “Paesaggi agrari”; “Paesaggi archeologici”; “Aree degradate”. Il 43% della superficie della provincia di Agrigento (pari a 1.283 km²) è tutelata dal Piano 

Mancano soltanto due province al completamento della pianificazione paesaggistica in Sicilia: Enna e Palermo. Italia Nostra si augura che nel più breve tempo possibile si completi questo percorso virtuoso. 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

“La casa di carta”, da flop a fenomeno planetario

Nel maggio del 2017 in Spagna viene messa in onda per la prima volta la serie tv "La casa de papel" che, dopo un lusinghiero iniziale consenso di pubblico, vede diminuire rapidamente gli ascolti - tanto che al termine della seconda stagione i produttori e di conseguenza il cast ritengono concluso il progetto

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin