Beni culturali: "Manca la firma del Dirigente, a rischio chiusura i siti regionali" :ilSicilia.it

la protesta dei sindacati

Beni culturali: “Manca la firma del Dirigente, a rischio chiusura i siti regionali”

di
10 Luglio 2019

“Il 25 giugno 2019 è stato sottoscritto un accordo sindacale, riguardante un piano straordinario, che consente di derogare i limiti dei festivi previsti dal contratto di lavoro e di tenere aperti i siti della cultura siciliana per tutto il 2019 e a tutt’oggi, il Dirigente Generale del Dipartimento Regionale Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, non ha ancora notificato l’accordo di cui sopra, né tantomeno fornito direttive alle Strutture Periferiche circa le modalità attuative del medesimo accordo”. A dichiararlo sono i segretari regionali di CGIL FP (Campagna – Raffa), UIL FPL (Crimi – Camarda), COBAS/CODIR (D’Amico – Romano), SADIRS (Salerno – Di Paola), UGL (Lo Verso – Notaro) e SIAD (Di Pasquale).

“Una simile situazione – continuano i sindacalisti – non si era mai verificata prima e se da una parte genera certamente disagio e disorientamento tra il personale appartenente all’Area della Vigilanza, dall’altra ci costringe a proclamare lo stato di agitazione. Considerate le problematiche dell’essenzialità dei servizi legati alla tutela e alla sicurezza dei beni culturali siciliani – proseguono – nonché delle eventuali ricadute sull’industria turistica dei territori in questo particolare momento per eventuali chiusure dei siti culturali, abbiamo dato comunicazione della proclamazione dello stato di agitazione a tutte le prefetture provinciali.

Invitiamo il Dirigente Generale a notificare, entro e non oltre cinque giorni dalla data del presente comunicato, l’accordo che consente di tenere aperti i siti della cultura siciliana per tutto il 2019 ai Responsabili dei Siti Culturali Siciliani e a impartire le necessarie direttive in linea con quanto pattuito in sede negoziale, avvertendo che se ciò non dovesse verificarsi verranno adottate rivendicazioni più forti che tenderanno a paralizzare l’intero settore dei beni culturali”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Balzebù
di Balzebù

La stramberia dello stop alla Ztl notturna a Palermo

E’ possibile che questo sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, non riesca a mettere un freno alle stramberie del suo assessore alla Mobilità, Giusto Catania? Evidentemente, non ha una grande considerazione per i palermitani, proponendo l’abolizione della Ztl nella fascia oraria notturna
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.