Bertolaso consulente della Regione, Musumeci: "Compenso di un euro" :ilSicilia.it

LANCIATA L'APP "SICILIA SICURA"

Bertolaso consulente della Regione, Musumeci: “Compenso di un euro”

di
3 Giugno 2020

Un protocollo di sicurezza sanitaria che la Regione Siciliana applicherà nell’Isola durante la stagione estiva. Il governatore Nello Musumeci ha annunciato il lancio dell’app “Sicilia Sicura“, ribadendo il ruolo da consulente “gratuito” di Guido Bertolaso.

Attraverso il programma, che già esiste da mesi ma di cui si sta facendo un aggiornamento, il turista potrà anche comunicare l’eventuale insorgenza di febbre o altri sintomi e, in questo caso, si verrà contattati dai medici dell’Asp di competenza.

Secondo quanto si apprende è questa, dunque, l’unica concessione che il governo nazionale ha fatto alle Regioni che hanno da sempre avuto un basso numero di positivi e che temono un’eventuale ondata di contagi causata dall’apertura dei propri confini.

I passeggeri di treni o aerei saranno tracciati con le generalità e dunque potranno essere contattati qualora si scoprisse che a bordo c’era una persona positiva al Covid-19; inoltre gli albergatori potranno offrire test sierologici assolutamente volontari ai loro clienti.

Ci stiamo avviando alla fase due e lo stiamo facendo con l’esigenza di contemplare la prudenza e la cautela, da un lato, e la voglia di fare economia dall’altro. Sono esigenze che dobbiamo coniugare con grande senso di responsabilità” ha dichiarato Nello Musumeci.

Abbiamo messo assieme tre dipartimenti formati dall’assessorato alla Salute, Turismo e alle Attività produttive, coordinate da Guido Bertolaso. Conosco il dottore Bertolaso dal 1991. Abbiamo condiviso una stagione di impegno di Protezione Civile affrontando il post sisma della zona etnea. Il dottore Bertolaso si è subito detto disponibile. Io non sono tenuto a dire preventivamente la ragione per la quale è in Sicilia. Ha risposto sì al nostro invito chiedendo un compenso di un euro“.

Finita questa fase spero che possa accettare di collaborare per altre attività. Il protocollo di sicurezza che abbiamo varato con gli altri assessorati è stato messo su con il mondo dell’imprenditoria. Il protocollo entrerà in vigore il 5 di giugno. Il turista che deve venire in Sicilia, rimarrà libero di muoversi e in caso di necessità avrà un sistema pronto per intervenire. Abbiamo fissato un confronto con i sindaci con le isole minori e con il governo nazionale“.

Sintetico l’assessore Ruggero Razza: “Il protocollo di lavoro vedrà da giorno 5 di giugno il sito www.siciliasicura.com. Appena raggiunto il sito sarà possibile mandare l’invito e collegarsi all’applicazione e quindi rendere informazioni sul proprio stato di salute. Per poter avere una sorta di pretriage. Sarà attivato anche un doppio call center multi lingua“.

Soddisfatto dell’iniziativa l’assessore alle Attività Produttive Mimmo Turano: “Parlare di ripartenza mesi fa sarebbe stato fuori luogo. Voglio soltanto dire che il governo Musumeci ha istituito un sistema rassicurante per il turista attraverso un meccanismo virtuoso“.

Una precisazione viene fatta dall’assessore al Turismo Manlio Messina: “Tenevo solo a sottolineare che il settore del turismo sarà quello che partirà più tardi. Immaginare procedure sanitarie che davano ancora di più problemi al settore turismo era assurdo. Rispettare i nostri siciliani che in questi mesi hanno fatto enormi sacrifici. Credo che sia questo l’obiettivo che ci siamo posti”. 

Infine il commento di Guido Bertolaso : “Il 15 marzo mentre mi trovavo in Africa, Nello Musumeci mi ha mandato un sms di affetto. Ragionare su come fare per ripartire su questa terra. Il 27 di maggio non sapevamo ancora se il 3 di giugno di sarebbe riaperto o come farlo. Si aspettavano i numeri del Ministero della Sanità. Ho visto l’App che potrebbe essere il punto di riferimento per il turismo siciliano. Potrebbe essere anche una prova un esperimento un segnale che altre le altre regioni potrebbero adottare. Questa App è stata semplicemente modificata per poter supportare 3 milioni di utenti“.

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.