Bimba morta dopo il parto alla clinica Candela, condannate ginecologhe e ostetrica :ilSicilia.it
Palermo

Uno scambio di placenta alla base di due precedenti archiviazioni

Bimba morta dopo il parto alla clinica Candela, condannate ginecologhe e ostetrica

di
21 Luglio 2020

Il tribunale di Palermo ha condannato Manuela Vercio e Laura Carlino a un anno e 4 mesi di reclusione e Roberta Lubrano a un anno per il reato di omicidio colposo. Le tre, due ginecologhe e un’ostetrica, sarebbero responsabili della morte di una neonata, deceduta poco dopo essere venuta alla luce, nel 2011, alla clinica Candela di Palermo. Al processo si sono costituti parte civile, con l’assistenza dei legali Rosalba Di Gregorio e Alessandro Samatov, i genitori della piccola Antonio Volpe e Roberta Vizzini.

Il caso, nato dall’esposto dei familiari della neonata che denunciarono negligenze dei medici, è stato archiviato per ben due volte. Per la Procura la bimba sarebbe morta per un’infezione che la madre le avrebbe trasmesso attraverso la placenta. Conclusione a cui gli inquirenti erano giunti dall’esame della placenta stessa. I legali delle parti civili sono riusciti a fare riaprire l’indagine e ad ottenere una terza perizia sull’organo: l’esame ha rivelato che quella analizzata fino ad allora era la placenta di un maschietto e non della neonata.

Dall’esame autoptico è emerso che la causa della morte era stata l’asfissia e che non c’era traccia alcuna di infezione. Poche ore prima del parto la madre della neonata fu sottoposta a due tracciati che evidenziarono una sofferenza cardiaca del feto. L’ultimo riscontrò una forte bradicardia. Solo dopo 17 minuti l’ostetrica si accorse della sofferenza fetale e la bimba venne fatta nascere col cesareo. Morì il giorno dopo.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin