20 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.59
Palermo

Vi sarebbe stato un comportamento negligente dei familiari

Bimba morta in un incidente a Palermo, si ipotizza l’omicidio colposo

24 Aprile 2017

La Procura di Palermo, che indaga sull’incidente stradale costato la vita a una bambina di 7 anni, sbalzata dall’auto sui cui viaggiava dopo l’impatto con una Hyundai, valuterà sia la responsabilità dell’automobilista che ha travolto la Volkswagen su cui si trovava la piccola, sia quella dei familiari della bimba.

Si dovrà accertare se, come emergerebbe dai primi rilievi, la vittima si trovava, senza cintura di sicurezza, in braccio alla madre, sul sedile anteriore e non dietro, nel seggiolino, come prevede la legge.

Secondo una prima ricostruzione, la Hyundai non avrebbe rispettato il segnale che l’obbligava a dare la precedenza e sarebbe finita contro la Volkswagen. La vittima sarebbe stata in braccio alla madre, mentre la zia, incinta, guidava. Per il forte impatto la piccola sarebbe stata sbalzata fuori dal finestrino, finendo a terra.

Il reato che si potrebbe ipotizzare è l’omicidio colposo. L’autista della Hyundai si trova in caserma dai vigili urbani.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.